Sondaggio di VenetoSI’: indipendentisti, vi fidate della Lega? Intanto votano 300mila veneti per l’autodeterminazione

riceviamo e pubblichiamofiducia

Storicamente la Lega Nord ha sempre giocato un ruolo fondamentale nelle apparenti divisioni nel mondo indipendentista, interpretando ad arte la legge del “divide et impera”. Grazie alla sua capacità di infiltrazione, ha spesso saputo inserire propri uomini che nel momento più opportuno spaccavano i vari movimenti e organizzazioni, decapitando le leadership, oppure dividendo la base grazie ad azioni subdole organizzate ad arte.

Solo l’enorme successo di Plebiscito.eu con l’organizzazione del referendum di indipendenza del Veneto che ha destato l’attenzione del mondo intero sulla questione veneta ha saputo interrompere tale fenomeno e da esso è nato VENETO SI come organizzazione civica ed elettorale.

Ora si impone una domanda: è cambiato qualcosa negli ultimi tempi affinché ci si possa fidare della lega nord?

Vi fidate ancora della LEGA NORD?

Per capire come la pensino gli indipendentisti, VENETO SI ha lanciato un sondaggio nei social network per cogliere il sentimento dei veneti e capire se vi sono condizioni minime per fare un po’ di strada insieme.

Intanto  alle ore 11 di lunedì 16 marzo avevano espresso il loro voto per l’elezione del Parlamento Veneto Indipendente 298.732 veneti, pari a circa il 7,6% degli aventi diritto al voto. Le votazioni si protrarranno fino alle ore 23 di oggi e quindi le urne digitali riapriranno da domani a venerdì 20 marzo, dalle ore 7 fino alle 23.

Il Veneto è stato suddiviso in 42 aree elettorali più una per i veneti residenti all’estero. Ogni area elettorale eleggerà i due deputati che avranno ottenuto più voti. Oltre agli 86 deputati eletti quest’anno, nel Parlamento Veneto entreranno di diritto anche i 10 delegati eletti nel corso del Plebiscito Digitale di un anno fa.

Si può votare via internet da www.plebiscito.eu.Ogni cittadino può esprimere una sola preferenza di voto per un candidato deputato della propria area elettorale. Per votare serve un codice, chi non lo possiede può procurarselo previa registrazione. Chi l’ha dimenticato può recuperarlo dalla propria area riservata. Chi ha dimenticato la password della propria area riservata dove trovare il codice può crearne una nuova dall’apposita pagina.

I risultati saranno comunicati sabato 21 marzo prossimo alle 19 in piazza dei Signori a Treviso, nel primo anniversario della dichiarazione di indipendenza del Veneto.

Gianluca Busato ha dichiarato: “ad un anno esatto dall’inizio delle votazioni per il referendum di indipendenza del Veneto, oggi i veneti dimostrano ancora una volta di considerare Plebiscito.eu un luogo di libertà dallo stato truffaldino e parassita. Avevamo avvisato tutti che erano partite le operazioni per l’indipendenza di fatto. Solo che noi non costruiamo cannoni né organizziamo eserciti. Semplicemente diamo voce in modo innovativo ai veneti, cosa che non ha mai fatto nessuno. Anzi, lo stato italiano ha certificato che solo Plebiscito.eu di fatto poteva far esercitare il diritto di autodeterminazione al Popolo Veneto, bloccando la legge referendaria che indiceva un nuovo referendum per l’indipendenza con la sua impugnazione presso la corte costituzionale da parte del governo nello scorso agosto. Plebiscito.eu ringrazia e rilancia: ora entriamo nel vivo e ci divertiamo perché più giornali e tv silenziano la nostra iniziativa più i veneti votano per la propria libertà dal regime italiano, identificandoci come unica alternativa allo stato ladro e parassita. Anche perché nelle urne digitali di Plebiscito.eu lo stato italiano non ti vede”.

Print Friendly, PDF & Email

Related Posts

One Comment

  1. Ric says:

    Qualsiasi cosa che non fa male nemmeno ad una mosca non fa nulla nemmeno ad uno “stato” parassita . Auguroni .

Leave a Comment