Sondaggi di Natale: Su il Pd, stabile Forza Italia, Lega al 3,5%

di ALTRE FONTI

Prima di Natale si è potuto assistere ad una leggera crescita sia del CSX che del CDX: secondo le proiezioni e le previsioni ISPO del 23 dicembre 2013sui sondaggi politici elettorali riguardanti le intenzioni di voto degli italiani, UDC e SC scendono sotto il 3% mentre è stabile Forza Italia. Cresce la Lega Nord, in calo Fratelli d’Italia e praticamente invariato il punteggio del Nuovo Centrodestra che rimane al 7%. Il PD rimane primo partito sopra il 32%, in calo SEL.

Mentre crollano i consumi di Natale, in questo periodo di festività alcuni partiti si sono contraddistinti facendo valere le loro idee politico-sociali: per la prima volta radicali e cattolici insieme in una marcia di protesta riguardante l’amnistia, la giustizia, la libertà, organizzata a Roma dal movimento dei Radicali. Il Movimento 5 Stelle non perde occasione nemmeno a Natale per attaccare il Colle.

Sondaggi politici elettorali, proiezioni parziali ISPO del 23 dicembre 2013

  • PD (32,5%);
  • SEL (3,3%);
  • M5S (21,2%);
  • Forza Italia (20,3%);
  • Nuovo Centrodestra (7,1%);
  • Lega Nord (3,5%).
Print Friendly, PDF & Email

Recent Posts

4 Comments

  1. Rosario Amico Roxas says:

    Il 20,03 dei FI, in caso di elezioni in primavera, non supererà il 12%, mentre il NCD di Alfano supererà a stento il quorum per entrare in Parlamento, cosa che non riuscirà alla Lega e neanche a SEL. La nuova legge elettorale non dovrebbe prevedere alleanze per sfruttare voti non ottenuto, ognuno deve far valere e deve valere per la forza che ha. non per la forza di alleati di comodo.
    Il pD potrebbe raggiungere e superare il 51% a condizione che sappia operare nella comunicazione, usando i medesimi argomenti che usa Berlusconi, ma senza promesse a vuoto, ma solo rimarcando le azioni deficitarie di FI.
    Quanto agli eletti assisteremo ad una mattanza inaudita; senza la possibilità di essere nominati tanti personaggi di vertice di tutti gli schieramenti, saranno pesantemente puniti, per cui, specie nel PD, bisognerebbe fare una cernita a monte, senza lasciare spazio alle indicazioni della base, eliminando dalle candidature quelli che non sarebbero eletti (con tre legislature… fuori !)

  2. egenna says:

    Un sacco di balle…

  3. Maurizio says:

    7,1 NCD??? Bevete di meno…sondaggio tarocco.

  4. Si legge comunque un equilibrio simile a quello delle ultime elezioni. L’immobilità del governo ha denotato un’immobilità del consenso.

Leave a Comment