SOMALIA, MOLTI BAMBINI VITTIME DEL COLERA

Mogadiscio (Agenzia Fides) – Dopo 20 anni di guerra, attualmente in Somalia è in corso una carestia molto seria e finora 55 bambini sono morti a causa di colera e malnutrizione grave. Nella regione meridionale di Bay, circa 250 chilometri a nordovest di Mogadiscio, sono stati riscontrati altri 35 casi di colera tra minori.

Almeno 425 persone colpite da diverse malattie sono state ricoverate negli ospedali locali per le cure mediche. Oltre 20 bambini sono morti di fame e altre migliaia sono sul punto di morire per la stessa causa.

La Somalia registra il tasso di mortalità infantile più elevato del mondo, con almeno un bambino su cinque che muore prima di aver compiuto 5 anni di età. Secondo gli ultimi dati dell’ Inter-agency Group for Child Mortality Estimation delle Nazioni Unite, il tasso di mortalità nel 2010 era di 180 morti ogni 1000 nati vivi. La maggior parte della Somalia meridionale soffre la carestia e, secondo le Nazioni Unite, 750 mila persone a rischiano di morire.

Secondo l’organizzazione nel paese sono stati vaccinati meno di un terzo dei bambini con una età inferiore ad un anno, oltre il 70% della popolazione non ha accesso all’acqua potabile, e solo 3 bambini su 10 sono iscritti alla scuola elementare.

La Somalia non ha un governo funzionante dal 1991, quando i signori della guerra rovesciarono l’ex dittatore Mohamed Siad Barre. Strategicamente situata nel Corno d’Africa, è uno dei paesi da dove provengono il maggior numero di rifugiati e sfollati nel mondo.

FONTE: http://www.fides.org/aree/news/newsdet.php?idnews=38101&lan=ita

Print Friendly, PDF & Email

Recent Posts

Leave a Comment