Social card, Salvini figlio di Renzi. Quando Lega incassa, il governo scassa il Cav

berlusconi cornadi ROBERTO BERNARDELLI

Una delle prime regole che insegnano in politica è “lascia che il tuo nemico sbagli”. E infatti, spesso basta star fermi e non agitarsi e attendere che l’avversario cada in errore. Oppure, sempre in politica, si regalano assist alla controparte, ad un pezzo di opposizione, perché ne traggano un vantaggio a svantaggio di un altro pezzo di opposizione.

E quindi, maliziosamente parlando, mi viene da chiedere se la social card agli immigrati, con la fame e la dissoccupazione che c’è nel paese, con i pensionati alla miseria, sia davvero un errore o un piccolo vantaggio che Renzi ha offerto a Salvini, chiudendo un occhio, consapevole che la reazione sarebbe arrivata, furiosa e irritata, del leader leghista, offrendogli alla vigila del voto regionale, un altro tormentone in tema di immigrazione.

La Lega incassa, e Renzi così scassa il Cav. Siamo nell’era della fantapolitica o ci sta che nell’ascesa percentuale quotidiana di Salvini nei sondaggi a trarne vantaggio sia sempre e comunque il premier, che vede così le due opposizioni più temibili, Grillo e Forza Italia, perdere ogni giorno un passo? Un colpetto al giorno, toglie il nemico di torno.

Presidente Indipendenza Lombarda

Print Friendly, PDF & Email

Recent Posts

Leave a Comment