SISMA IN EMILIA, PRO-LOMBARDIA SI ATTIVA PER GLI AIUTI

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO

Dopo aver descritto la situazione sconfortante dei soccorritori impegnati a ricostruire nelle province di Ferrara, Mantova e Modena, è ora di scendere in campo!

Organizziamo una raccolta fondi e di materiale da distribuire, in accordo e supporto con la Croce Rossa, alle popolazioni colpite dal sisma. Ci dedicheremo particolarmente a coprire quelle abitazioni difficili da raggiungere, per alleviare il lavoro dei soccorritori.

Vuoi attivarti? Ecco come:

Donazione online: Tutte le donazioni che riceveremo sul nostro conto Paypal verranno destinate all’acquisto di beni di consumo non deperibile e prodotti per l’igiene personale. Clicca qui per donare subito con Paypal, metodo di pagamento sicuro e certificato.

Punto di raccolta materiale: Puoi portare l’aiuto fisicamente nei nostri primi due punti di raccolta vicini alle zone colpite: Gussago (BS) e Canneto sull’Oglio (MN). Se vuoi ulteriori informazioni, soprattutto se risiedi in città lontane mandaci una mail a info@prolombardia.eu, verrai contattato dalle nostre sezioni di Milano, Monza e Varese.

Distribuzione: La nostra prima carovana partirà la mattina di domenica 10/6 per Finale Emilia, scrivi sempre a info@prolombardia.eu se vuoi partecipare.

Print Friendly, PDF & Email

Recent Posts

8 Comments

  1. NicoBS says:

    La locandina che pubblicizzava l’evento non aveva, nemmeno in minuscolo, il loro simbolo.
    Meno chiacchiere e più fatti, altrimenti abbiate il buon senso di stare zitti babbei.

  2. Pep says:

    Complimenti per l’iniziativa da un lombardo che vive a Barcellona.

  3. FL says:

    bah, la pubblicità sulle disgrazie non mi è mai piaciuta.

    • Luca Lazzari says:

      Pubblicità? Se si piega la schiena non posso che dire bravi!

      • FL says:

        bravi ma pelosi, cosa c’entra la solidarietà con l’indipendentismo?
        I generosi sono già là in Emilia senza bandiere, coccarde e fanfaronate modello Lega Nord, così non va affatto bene.

        • Alessandro Ceresoli says:

          Andiamo in Emilia prima di tutto perchè crediamo che la solidarietà verso il nostro popolo sia un dovere irrinunciabile.

          Non dimentichiamo poi che l’Emilia rientra nella Lombardia Storica e con questo siamonei fatti vicini ai nostri connazionali.

        • Luca says:

          Anche se fosse vero che i promotori di quest’iniziativa siano interessati al risvolto “pubblicitario”, non ci sarebbe nulla di male. Anche perchè i vari Napolitano & Co. sfruttano sistematicamente le tragedie per fare i loro patetici discorsi su quanto sia importante il ruolo dello Stato e dell’unità del paese nell’affrontare le difficoltà, aggiungendo al danno la beffa.

Leave a Comment