Siria, il volto felice delle donne libere. Nei nostri mercati sembrano invece la Siria assediata

BURQA
di ROBERTO BERNARDELLI – La gioia delle donne appena liberate dalla ‎follia dell’Isis che le costringeva sotto veli neri che le coprivano completamente è davvero incontenibile. E comprensibile.
Siamo in alcune ‎provincie siriane al confine turco, dove i criminali del sedicente Stato Islamico iniziano a perdere terreno. 
Le donne si tolgono i veli e torna la felicità.
E da noi?
Fatevi un giro in alcuni mercati e sembrerà di essere nella Siria assediata.
Anni di femminismo, parità sessuale e  riscatto sociale ‎andati in fumo…
Aspettando l’ipocrisia dell’8 Marzo.
Print Friendly, PDF & Email

Related Posts

2 Comments

  1. luigi bandiera says:

    Se la’ si tolgono il burqa perche’ qua da noi vogliono metterlo..??
    Chi le spinge o obbliga a farlo..??
    Non dite che sono quelli che vogliono INTEGRARSI.
    Dai, bugie meno bugie non le sapete mica trovare..??
    Salam

  2. caterina says:

    questo fotomontaggio lo considero un insulto alla Gioconda che sarà pure un volto enigmatico ma a che scopo subisce l’affronto?… perché non capiamo il suo sorriso? perchè non sappiamo ad oggi la sua vera identità? beh… vuol dire che Leonardo ha saputo nascondercela e forse per proteggerla, ma a viso scoperto!
    Il velo è un’altra cosa, e purchè non nasconda il volto nessuno glielo vieta alle donne mussulmane, tant’è che le siriane per farsi vedere emancipate non si tolgono il velo ma si fumano la sigaretta…
    Spero che Nordio intervenga… la Gioconda non meritava di essere oltraggiata da un deficiente che ha voluto farsi pubblicità!

Leave a Comment