“Siam pronti alla morte… L’Italia chiamò”. Io salvo la Lombardia, voi morite di quel che volete

di CESARE DURANTIgaribaldi-e-nino-bixio

Gli italiani, come dice il loro inno, sono pronti alla morte. Sembrano infatti proprio destinati a morire di agonia, lenta ma inesorabile. E ciò che più mi fa stupore è vedere i lombardi che chiedono prestiti per pagare le tasse, per mantenere l’assistenzialismo del Sud. Quando chiedo a un lombardo cosa lo spinga a subire imperterrito senza quasi domandarsi il perché, senza rendersi conto che dà 10 e in cambio riceve uno, cosa lo spinga a mantenere forestali calabresi e anche qualche figlio della lupa o del regno delle due Sicilie, vedo in loro uno sguardo ebete. Nelle orecchie mi risuona la musichetta “Siam pronti alla morte, l’Italia chiamò”. Se loro sono pronti, bene, ma almeno salviamo la nostra Lombardia. Degli altri, francamente, e di ciò di cui vogliono morire, me ne infischio.

 

Print Friendly, PDF & Email

Recent Posts

3 Comments

  1. Castagno 12 says:

    Nel mio precedente commento ho citato le Scie Chimiche.
    Ora aggiungo una riflessione che può sembrare fuori tema, ma non lo è.
    L’articolista che si propone di “salvare la Lombardia” deve tenere presente che potrebbe avere successo solo rivolgendosi ad una popolazione informata ed in possesso di una mente ben nutrita.
    Dovrebbero essere abbastanza note le caratteristiche delle bevande e degli alimenti che non hanno avuto trattamenti privilegiati.
    Poi, riguardo ai prodotti BIO, si può solo sperare che l’indicazione sia veritiera.
    Circa un anno fa i NAS hanno trovato delle partite di merce fuori norma.
    Inoltre bisogna tenere conto che le Commissioni addette ai controlli sono in numero insufficiente e siamo in bell’italia.
    Comunque, anche se gli agricoltori rispettano tutte le normative, si tratta sempre dell’operato corretto del’uomo a livello terra.
    Ma le Scie Chimiche (visibili anche a Milano, sempre quando il tempo è bello) che immettono nell’atmosfera degli aerosol tossici, distribuiscono su TUTTI i terreni e sulle acque sostanze dannose.

    TUTTI TACCIONO e l’italiano DOC, che vota, APPROVA !

    In particolare gli indipendentisti veneti (che sono quelli che si agitano di più), tanto zelanti a scrivere sempre WSM, dovrebbero spiegare come è possibile ottenere risultati positivi quando l’85% dei RESIDENTI nel Veneto approva, sostiene e FINANZIA IL SISTEMA del quale si lamenta.

    Si pretende da SAN MARCO uno sforzo gigantesco: RADDRIZZARE TANTE, TROPPE MENTI ALLO SBANDO !

  2. Giorgio da casteo says:

    Cara Stefania , se dal Veneto e per la sua causa lei vorra’ collezionare ….Lascia un Commento = 0 , continui pure a pubblicare solamente quelli……….”di Bandiera”
    WSM

  3. Castagno 12 says:

    Per quanto riguarda i RESIDENTI AL NORD l’analisi è esatta.
    Però manca qualsiasi indcazione sulle modalità da applicare per salvare la Lombardia.
    Io ho indicato, in tanti commenti, ciò che si doverbbe fare, sempre nel rispetto della Legge.
    Se l’Articolista potrà aggingere dell’altro, grazie.

    “Lo sguardo ebete riscontrato nei lombardi interpellati (è più prudente identificarli come – PERSONE RESIDENTI IN LOMBARDIA-” certamente è favorito ANCHE dall’uso scellerato della telefonia mobile e dall’alimentazione scorretta. Ne risentono sensibilmente la centralina (il cervello) e la carica ormonale (assenza dell’istinto di autodifesa).
    Circa i danni arrecati dalla telefonia mobile, risulta scontato il giudizio dei medici.
    Non è difficile capire che appoggiare alla tempia (ogni giorno e con molta frequenza) una rice/trasmittente (il segnale è forte) ed una batteria che l’alimenta, è garantito il danno MINIMO: la perdita di memoria.

    Un articolo postato questa mattina su un quotidiano online titola:
    “Italia nella duplice morsa: debito cresce, entrate tributarie scendono”.

    Il DEBITO PUBBLICO cresce inevitabilmente a causa della Emissione di Valuta che genera Debto.
    Si aggiungono poi gli sprechi, i furti, i privilegi e i compensi ai mantenuti (pensioni e lavori fasulli).
    Problema ENTRATE: gl’italiani chiudono la loro attività o si trasferiscono all’estero. In italia aprono gli stranieri la maggior parte dei quali può operare ESENTASSE, utilizzando condzioni che sono negate agli italiani. Viene così favorita, ai nuovi venuti, la presa del territorio italiano

    Ovviamente “gli ebeti” tacciono, pagano e continuano ad approvare IL SISTEMA del quale SI LAMENTANO.
    Destra e Sinistra procurano GLI STESSI DANNI:
    – la diligente applicazione dei desidetata del Governo Mondiale
    – la chiusura di molte imprese
    – l’aumento della disoccupazione
    – l’aumento delle tasse
    – gli sbarchi e le entrate dei clandestini
    – il peggioramento delle condizioni climatiche (vedi anche l’autorizzazione dei sorvoli degli aerei NATO con erogazione di Scie Chimiche – arsolol tossici)
    – e VIA COSI’.

    Laciamo perdere bell’italia, ma perchè mai si potrebbe SALVARE LA LOMBARDIA, dotata di una popolazione che non può neppure ESSERE RISTRUTTURATA ?

Leave a Comment