SETE NEL MONDO: LE SOLUZIONI DALLE ACQUE REFLUE

di REDAZIONE

Una revisione del problema globale dell’approvvigionamento dell’acqua lancia numerose soluzioni per il futuro, partendo da una premessa: citta’ aride e regioni di tutto il mondo stanno utilizzando gli effluenti fognari delle acque reflue e adottando altri modi creativi per aumentare l’acqua potabile. Tuttavia, 4 miliardi di persone non hanno ancora un accesso adeguato alla risorsa. Un numero di “assetati” destinato ad aumentare nei prossimi decenni, secondo una ricerca dell’Universita’ della California pubblicata su ‘Science’.

La fauna selvatica, i fiumi e gli ecosistemi vengono decimati dalla ricerca incessante di acqua nuova e dallo smaltimento dei rifiuti. Cambiare il comportamento umano e raddoppiare l’uso di strategie alternative e sostenibili sono i passi fondamentali per spezzare questo ciclo disastroso. “La prima importante strategia e’ pulire dai ‘rifiuti’ le acque reflue. E’ l’unica strada futura per garantire l’acqua a tutti gli esseri umani e agli ecosistemi”, ha detto l’autore della revisione Stanley Grant. “Dobbiamo concentrarci sul miglioramento della produttivita’ delle forniture esistenti, il che significa ottenere di piu’ anche da un bicchiere d’acqua”, ha aggiunto.

Il documento descrive tre metodi per affrontare le carenze d’acqua: sostituzione di acqua di alta qualita’ con acqua di qualita’ inferiore per usi differenti, creazione di acqua potabile dalle acque di scarico e riduzione delle perdite.

Ecco alcuni esempi importanti. La sostituzione: Hong Kong fornisce acqua di mare per lo sciacquone all’80 per cento dei suoi 7 milioni di abitanti. Rigenerazione: l’Orange County, in California, aggiunge acque reflue trattate per fornire circa il 20 per cento di cio’ che e’ necessario per mantenere in salute la falda acquifera che serve 2 milioni di abitanti. Riduzione: abbatte gli sprechi; la Banca Mondiale stima che, se solo il 25 per cento delle perdite di acqua fosse arginato, 90 milioni di persone in piu’ potrebbe ricorrere all’acqua potabile.

Print Friendly, PDF & Email

Related Posts

2 Comments

  1. Dan says:

    Ok e quindi nella pratica cosa va fatto nelle case ?
    Perchè attualmente il giro dei tubi fa sì che l’acqua del cesso venga proprio dal giro della potabile.
    L’eventuale adattamento cosa richiede a livello d’intervento ?

    • Roberto Porcù says:

      Diverse linee di fornitura, con un tubo arriva l’acqua da bere, con un altro quella per la lavatrice o lo sciacquone.
      Le spese di allacciamento e di modifica all’impianto di casa sono a carico tuo, o direttamente o nascoste nella bolletta.
      Altra soluzione è usufruire di acqua in bottiglia e che tutta l’acqua non sia più potabile. Una fregata comunque.
      Un impianto del genere lo aveva realizzato il Sardegna un mio zio idraulico che aveva creato sul tetto una grande vasca per la raccolta dell’acqua piovana che veniva usata in casa per le necessità dove non fosse indispensabile la potabilizzazione.

Leave a Comment