#Senzasconti, riflettori su Roberto Bernardelli. Intervista Stefania Piazzo

bernardelli tv

Riprende #Senzasconti  su Antenna 3 e la prima puntata del programma per il 2020 inizia con un faccia a faccia a 360 gradi sull’attività politica di Roberto Bernardelli, inprenditore e presidente di Grande Nord. A condurre la serata il direttore del quotidiano online lindipendenzanuova.com, Stefania Piazzo. Per intervenire in diretta, dalle 22,30 alle 23,30 il telefono è 02 32 00 46 240.

Roberto Bernardelli
Imprenditore nel settore socio sanitario e in quello alberghiero, proprietario di un hotel a Firenze, uno a Caserta e due alberghi a Milano, Roberto Bernardelli entra in politica all’inizio degli Anni Ottanta con la Lega di Umberto Bossi. Nel 1987 è tra i fondatori del Partito Pensionati.
Tra gli importanti ruoli istituzionali nella Città di Milano, ricordiamo l’attività di assessore alle Politiche Sociali e quella di assessore ai Servizi Civici, fino alla vice presidenza del Consiglio Comunale, oltre al suo impegno come consigliere comunale per quindici anni.
Nei primi Anni Novanta entra in Parlamento, lista Lega Nord. Nel 2000 è eletto consigliere regionale della Lombardia e fonda la Lega Padana Lombardia.

Amo profondamente – afferma – la politica”: oggi infatti è presidente del movimento Grande Nord. Appassionato di cavalli, organizza Fiera Cavalli Verona e Fiera Cavalli Roma. Ha fondato il canale televisivo Nord Channel TV e conduce, con entusiasmo, un programma televisivo tutto suo su Antenna 3 e Milanow<: “Senza Sconti”.

Print Friendly, PDF & Email

Recent Posts

One Comment

  1. giancarlo RODEGHER says:

    Come fece BERLUSCONI a suo tempo sembrava che tutto dovesse cambiare.
    D’altronde il cambiamento potrà avvenire in Italia solo in due maniere.
    La prima con una vera rivoluzione Popolare.
    La seconda per qualche imprenditore illuminato ( e non fulminato) che oltre ai propri affari ha voglia e passione per migliorare il paese in cui vive e lavora, ma veramente!!!
    Mi rendo conto che nulla è facile qui in Italia ma la speranza è dura a morire.
    Abbiamo poco tempo a disposizione affinché il paese cambi e nel modo giusto.
    La prima cosa da fare è cambiare questa costituzione mai attuata completamente e che c’è da vergognarsi a doverla citare in molte occasioni anche a sproposito talvolta, ma che nella realtà ormai sta condizionando tutto e tutti solo perché non si deve toccare o modificare quando è palese che così non si può continuare ad andare avanti,
    Staremo a vedere e sentire se GRANDE NORD ed il PARTITO DEI VENETI sapranno andare con le proprie gambe e poi lavorare assieme per la stessa causa che ci vede nati e speranzosi.
    WSM

Leave a Comment