Senzasconti, Ren, Olivieri e Signorelli ad Antenna 3

SENZA SCONTI, puntata 218 data quella di lunedì 10 febbraio 2020. Per intervenire in diretta il telefono è: 02 32 00 46 240. Ed ecco gli ospiti di Roberto Bernardelli negli studi di Antenna 3 in diretta dalle 22,30 alle 23,30.

Bin REN
Bin Ren è nato a Zhejiang, in Cina, il 27 Agosto del 1992. A Milano dal 2001, oggi è titolare di un ristorante nel cuore della Città. Ren ama il suo lavoro e per lui “lavorare, anche duramente, vuol dire vivere”. Odia il populismo, ormai dilagante, ed è un membro attivo del gruppo Italian Born Chinese (Italiano nato Cinese) in cui vengono scambiati impressioni e consigli e, purtroppo, descritti anche episodi di razzismo, sempre più frequenti.

Giuseppe OLIVIERI
Giuseppe Olivieri, 53 anni, nato a Gorgonzola, ma di origini lunigianesi, è sposato, ha tre figli ed è Odontoiatra. È fedele al motto del filantropo indiano-americano George Abraham: “Non potrei far niente di meglio nella mia vita che essere al servizio di chi ha bisogno”. Nel movimento Grande Nord ricopre il ruolo di responsabile nazionale (Lombardia) delle Politiche per la Famiglia.

Carlo SIGNORELLI
Ordinario di Igiene e Sanità Pubblica e direttore della Scuola di Specializzazione in Igiene e Medicina Preventiva all’Università Vita-Salute San Raffaele, il professor Signorelli è autore di oltre 1200 pubblicazioni scientifiche e giornalistiche. Laureato in Medicina e chirurgia, in Giurisprudenza e in Scienze politiche, è Dottore di ricerca in sanità pubblica e Specialista in igiene e medicina preventiva. E’ membro di diverse commissioni tecniche, incluso il Comitato Tecnico Scientifico del Ministero della Salute e la Commissione Nazionale Vaccini-NITAG.
25 anni di esperienze didattiche in diverse università italiane ed estere, dal 2014 al 2016 è stato Presidente della Società Italiana di igiene, medicina preventiva e Sanità Pubblica e attualmente è Tesoriere della European Public Health Association.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Articolo precedente

Il nazionalismo smantella il Nord con le mani dei politici del Nord

Articolo successivo

Quanto può durare un Paese così?