Sean Connery: “Scozia indipendente, opportunità da non perdere”!

di SALVATORE ANTONACI

Due settimane fa, è stato il regista britannico Ken Loach a scherarsi a favoredell’indipendenza della Scozia. “Esiste la possibilità che la Scozia abbandoni il Regno Unito. Se succedrà potrebbe verificarsi quella che in America Latina viene chiamata la minaccia del buon esempio. Perchè gli scozzesi avranno un paese migliore del Regno Unito, hanno sempre difeso i servizi sociali. Se fossi scozzese, voterei per l’indipendenza”, ha affermato il regista, da sempre impegnato in favore di una maggiore giustizia sociale.

Oggi, è la volta di un “grande” attore scozzese, che non ha mai nascosto le sue idee politiche: ”E’ una opportunità da non perdere”. Così Sean Connery ha definito, in una intervista al Sun on Sunday, la possibilità di avere una Scozia indipendente col referendum in programma il 18 settembre. L’83enne ex 007, attore nato a Edimburgo, da tempo un sostenitore della secessione dal Regno Unito, ha aggiunto che la vittoria del ‘sì’ ”catturerebbe l’attenzione del mondo”.

Paola di Bond… James Bond!

Print Friendly, PDF & Email

Related Posts

3 Comments

  1. Eugenio says:

    Non so da quanto tempo esista questo Movimento Indipendentista SCOZZESE. Ma L’Indipendentismo Veneto ,esiste dal 2007 quindi ,siamo ancora Giovani come Indipendentismo(e non si puo’avere tutto e subito,anche se la Crisi internazionale liberista ci aiuta) Poi teniamo presente che abbiamo avuto,anzi che abbiamo ancora ,anche se in Crisi..un Partito Federalista Lega-Nord che dopo 30 anni di Storia e almeno 10 di Governo non a combinato Niente,e deluso gran parte dei suoi elettori.Quindi è logico che il nostro popolo sia un po’ scettico.Se a questo aggiungiamo,i Numerosi partitini e movimenti Indipendentisti spesso in contrasto tra di loro (e non se ne capisce il motivo visto che hanno Programmi pressapoco tutti uguali) Traiamone le conseguenze..

  2. nik says:

    Invece io penso che è stata una cosa ottima. Bisogna far parlare dell’indipendenza, svegliare la gente. Se ci si limita a frequentare siti indipendentisti frequentati dai soliti tre gatti ed a scrivere commenti acidi…non si andrà mai da nessuna parte.
    Bisogna svegliare la gente! E per farlo si deve comunicare in piazza. E non mi interessa chi lo fa, Mi interessa che venga fatto.

  3. insubrik says:

    Alla gazebata di Salvini & c. di questo fine settimana non avrebbe aderito nemmeno un Boldi.

Leave a Comment