Se l’immigrazione fosse un “castigo” di Dio?

immigrati2di MARIO DI MAIO – L’ immigrazione è un “castigo” di Dio.          E non c’è niente di più efficace di un ‘invasione “prolifica” di mussulmani per distruggere l ‘identità etnica e culturale dell ‘Occidente. A Fatima la Madonna aveva profetizzato l ‘annientamento di alcune nazioni se non avessimo smesso di offendere Dio. E noi abbiamo sostituito i Comandamenti con i “diritti umani “. Purtroppo suor Lucia dos Santos è stata trattata come una visionaria invece che come una veggente, e adesso ci tocca di assaporare i risultati del nostro comportamento. Giusto dialogare con gli islamici, perché sono pagani che vanno convertiti, e con le buone di modo che assumano i nostri valori, nonostante che l ‘attuale comunità europea li consideri antistorici e superati. Viceversa ci convertiranno loro, e con le meno buone.

Print Friendly, PDF & Email

Recent Posts

2 Comments

  1. massimo pugliese says:

    Ci stanno tornando indietro tutte le malefatte degli europei (e tra questi anche quelli che formarono in seguito gli USA) per avere distrutto civiltà antiche, vedi spagnoli. belgi, inglesi – che unici hanno lasciato qualcosa di buono solo in India – olandesi, francesi, in parte i tedeschi ed infine i soliti ritardatari italiani che sono andati in Africa solo per le tette delle negrette che circolavano a migliaio di foto nel nostro paese)) che hanno depredato continenti interi (Africa, America centro meridionale, Australia) senza preoccuparsi di investire qualcosa dei soldi guadagnati vendendo le ricchezze degli altri invece che condividerli almeno in parte con loro per renderli autosufficienti e rispettare le loro civiltà, spesso più avanzate di quelle europee.
    Oltre che ad azioni politiche dissennate in Medio Oriente che hanno avuto l’unico esito di aumentare l’incomprensione addirittura sul livello religioso, per i mediorientali parte integrante del loro modo di essere. Ce lo meritiamo, eccome, purtroppo con la morte di centinaia di migliaio di vittime innocenti dei cui sopravvissuti non sappiamo cosa farcene: normale in una espressione geografica che si chiama Europa, sempre più lontana dalle buone intenzioni di De Gasperi, Schumann ed altri,

  2. Michele says:

    Il “castigo di Dio” sono i comu-buonisti che, come i retrovirus dell’Hiv, minano le difese immunitarie del corpo sociale, senza le quali qualsiasi ogni agente patogeno diventa letale. L’immigrazione è solo un effetto, non la causa.

    Il retrovirus Radicale

    “Quos Deus vult perdere, dementat prius!”

Leave a Comment