Se la Svizzera delocalizza in Italia?

ticinoUna notizia in retromarcia. Si parla della ventilata ipotesi, di cui fa cenno la stampa ticinese, che la   Giorgio Armani Swiss Branch di Mendrisio pensi di fare armi e bagagli e trasferire l’attività, delocalizzare insomma, al di là del confine, tornando in altre parole a casa.

Una iniziativa che non sembrerebbe isolata, però, visto che il Corriere del Ticino spiega che questa iniziativa “ha aperto il dibattito politico sui motivi che possono spingere le aziende ad abbandonare il territorio e sul rischio corso a livello finanziario dai Comuni se altre ditte decidessero di lasciare il suolo elvetico”.

Qualcosa scricchiola nell’inossidabile fronte dell’offerta imprenditoriale in Ticino? Troppo rigore? Troppi distinguo? “Tra i commenti spicca il problema della mancanza di responsabilità sociale di alcune aziende, i cui obiettivi paiono unicamente legati ai profitti”. Chi vivrà vedrà.

Print Friendly, PDF & Email

Recent Posts

Leave a Comment