Se anziché perseguitare e processare l’indipendenza catalana, Madrid avesse cercato i terroristi…

In un frame tratto da un video diversi feriti investiti dal furgone bianco sulla Rambla a Barcellona, Barcellona, 17 agosto 2017. ANSA

di STEFANIA PIAZZO – C’è una strana familiarità di confine tra l’attentato di Barcellona, che colpisce il simbolo di una singolare libertà, spinta verso l’indipendenza, un braccio di ferro serrato con Madrid che processa con la magistratura la rivendicazione catalana di autonomia, e il sonnambulismo italiano. Il sonnambulismo italiano per 20 anni ha processato delle camicie verdi per poi dire che non c’èra nulla da processare. Era un servizio d’ordine. Intanto il Paese è finito in mano ad altro.  Se non c’è l’Isis, c’è la ‘Ndrangheta che controlla l’economia del Nord, o la mafia che governa la burocrazia e quindi la nostra vita. Non è forse terrorismo? E gli sbarchi continui non sono una strategia della destabilizzazione sociale?

L’Europa ogni sei mesi è sotto assedio. Parigi, Bruxelles, Nizza, Londra… Un orologio, un sistema temporizzato che non percepiamo neppure più perché siamo assuefatti  all’impotenza, ha circondato le nostre arrendevoli politiche di dialogo con l’islam del petrolio, degli arabi, di una minoranza ricca, che ha imposto sulla scena se stessa. Le loro moschee, i loro imam. E non quelli dell’altro islam che fino a dieci anni fa non rappresentava una minaccia.

Le scelte anche delle ultime amministrazioni milanesi di costruire ponti, accordi per la moschea, e posti in consiglio comunale, con quell’islam che urla e si arroga una scalata al potere istituzionale in nome di tutto il resto, la maggioranza pacifica, delle comunità musulmane integrate, sono lo specchio di come la politica non sia culturalmente attrezzata per dividere il grano dalla pula.

I vertici istituzionali che diranno? Che tutti, a prescindere, sono una risorsa, che anche i terroristi, o i loro addestratori,  nel loro piccolo, ci pagheranno le pensioni?

Nel frattempo non c’è molto da dire. Barcellona è lì da vedere. Ma dopo un po’ si cambierà canale, è un film già visto.

Print Friendly, PDF & Email

Related Posts

3 Comments

  1. Ric says:

    Analisi puntuale , lucida, logica , organica ;
    La ringrazio di cuore , mi fa tornare il fiato .
    La trasversalità e l’implicito male che assembla effetti apparentemente diversificati sono la pragmatica realizzata della stessa filosofia .
    Nulla si crea e nulla si strugge , tutto si trasforma…in peggio.
    “Vi sovvien” ? disse l’ Umberto in un comizio di tanti “secoli” fa :
    il meltingpot è forzatura strumentale di un falso bisogno .
    Bisogno , piramide psico/ sociologica di Maslow , gradualitá motivazionale , generatrice e fucina delle pulsioni individuali e collettive necessitanti al soddisfacimento come precondizione d ‘equilibrio .
    Pulsioni e sentimenti misurabili e realisticamente attendibili , come fame , sete , protezione , dimora , ”io” sociale etc .
    Una volta tacitate tali esigenze , nella fase successiva all’elaborazione dei soddisfacimenti primari si instauri la dimensione spirituale tra essere ed avere , equilibrio maturo nella fase più evoluta detta “Peak experience “ , servire il prossimo come piacere altruistico , condicio sine qua non alla realizzazione esistenziale , instaurazione del sommo bene , sfiorando Platone .
    Tuttavia nel trattato di Maslow , roba seria comunque , è assente quella mistificante allucinazione collettiva , postulata a “battaglia di civiltá sic!” delle democrazie , evolute ? Ma chi ?
    Prima espropriano il valore , identitá , territorio e poi…..ti schiavizzano .
    I fenomeni nefasti registrati a Barcellona sono intrigo di correitá , hanno il volto miserrimo delle mafie , delle burocrazie , funzionari , capi di stato e rappresentanti istituzionali gregari dei poteri ed interessi della famelica ingordigia mondialista , che in “occasione” si scambia condoglianze , anche se i morti non sono loro ma gli altri , cioè noi Popolo .
    “ Vi sovvien “ ? ! ( Bossi) , che tale modello crei spersonalizzazione sopraffazione ed inquietitudine , terrorismo , attentati ?
    Bene , allora per ripristinare la “democrazia “ quello stato avrá bisogno di tanti poliziotti , esercito , armi , apparati , tribunali , galere .
    Avrá bisogno di tanti soldi . Tante , tante tasse !
    Più stato meno cittadini .
    Ergo : “ Quel mondo lì non ci interessa , vediamo di non crearne altri ! “
    Ultime parole famose .
    Ci sovvien ?
    C.v.d. Come volevasi dimostrare .

  2. luigi bandiera says:

    Evidentemente dipende da come vien visto il nemico.
    Dicono i politicanti di oggi: chi e’ oggi appunto il nostro nemico..?
    Ma gli indipendentisti non i maomettani, si rispondono stupidamente con i fatti.
    Quindi..?
    SIAMO PERDENTI proprio perche’ noi non abbiamo POLITICI ma politicanti da strapazzo che non vedono al di la’ del naso. Forse perche’ hanno abbracciato la religione KATTOKOMUNISTA..?
    Forse ne’…

  3. RENZO says:

    Stefy che vuoi farci
    Abbiamo un europa di cadaveri che camminano… ma con il cellulare (sic! )….a est c’è ancora qualcuno che si incazza…. (ex blocco sovietico a cui bruxelles sembra la vecchia mosca )….
    il resto è noia in attesa del solito attentato e delle solite litanie
    La Fallaci aveva avvisato tutti per tempo…. ma ormai ai cd europei è più facile metterglielo nel c…. che in testa
    de gustibus……
    WSM

Leave a Comment