Scusi, Bergoglio, ma l’immigrazione non è materia di fede

multinazionalidi MARIO DI MAIO – Andreotti diceva che in merito alle alleanze politiche occorreva ascoltare con attenzione le proposte dell’onorevole Tupini e regolarsi esattamente all’opposto. E’ quello che suggerisco per le opinioni del papa in materia di immigrazione. Perché non è un argomento di fede e principalmente perché sono sbagliate. Quindi i clandestini vanno riportati in Africa, con l ‘incarico di sviluppare il proprio continente che ha risorse immense.

Non sono nati là per caso, ed è là che vanno protetti e aiutati. Non vanno protetti solo dall’Isis ma dallo sciacallaggio internazionale che da sempre vuole accaparrarsi le loro risorse naturali. In proposito occorre “attenzionare ” anche la Cina perché Pechino è totalitaria anche quando “apre” al mercato.

Si deve quindi far entrare in Africa massicce dosi di alta imprenditorialità con mentalità “missionaria”, evitando in Europa pericolose “macumbe” multietniche.

E’ sulle multinazionali, quindi, che i governi occidentali devono agire con misure adeguate a 360 gradi per lottare contro lo sciacallaggio schiavista e per ottenere gli investimenti necessari alla crescita. Tutt’altro che facile, ma le alternative sono poche.

Print Friendly

Related Posts

5 Comments

  1. luigi bandiera says:

    Quello venuto dalla “fine del mondo”… del mondo… mi sembra una canzone di un certo cantante strano e taliano.
    Si, gia’, volevo dire che l’uomo venuto dall’aldila’ e non dalla fine del mondo, scusate, ma quando era di la’ perche’ non ha mai detto accogliamoli tutti..??
    Kax, l’Argentina e’ deserta o quasi..?
    No. Arriva qua e stragrida accoglieteli tutti.
    Forse il fuso orario ha fatto danni..??
    Cosa volete, de sti tempi ormai il dare di matto e’ prassi corrente…
    Poveri noi… mancano davvero CASE E CASINI..!!!
    Salam

  2. Castagno 12 says:

    BERGOGLIO è capo della Chiesa Cattolica Cristiana ED E’ ANCHE CAPO DELLO STATO DEL VATICANO.
    In funzione di questa seconda carica, ha diritto di parlare di politica e di immigrazione. E’ invadente ed ha completamente torto dimostrandosi favorevole all’immigrazione, che in realtà E’ UN’ INVASIONE che riguarda lo Stato italiano che non è il suo. Lo Stato del Vaticano NON SI FA INVADERE.
    D’altronde Bergoglio è Mondialista, come lo erano Papa Ratzinger, Papa Woitila, Giovanni XXIII iscritto a due Superlogge Massoniche, ecc.
    Ripeto solo in parte ciò che ho già scritto in un mio commento in coda all’articolo “Lo spettacolo della bandiera di San Marco” – 5 Agosto 2016.
    ” … finanziò l’istituto mondialista promotore dell’unità dell’Europa che ebbe un ruolo determinante nella creazione della FEDERAL RESERVE, LA BANCA PRIVATA IN MANO AL VATICANO E AI BANCHIERI INTERNAZIONALI CHE HANNO DATO IL VIA ALLA FINTA CRISI CREATA A TAVOLINO PER L’AGENDA DEL NUOVO ORDINE MONDIALE.” (Vedi “NEXUS NEW TIMES” n.103, ecc.)
    E la Federal Reserve E’ LA BANCA CENTRALE DEGLI USA.
    L’invasione dell’italia e dellEuropa è stata programmata a tavolino, provocata e realizzata dai Mondialisti.
    I suggerimenti del Signor Di Maio per applicare in Africa soluzioni CHE POSSANO ARRESTARE QUESTO FLUSSO INDEMONIATO DI SCONOSCIUTI, TERRORISTI COMPRESI, sono del tutto inutili e scontate.
    Se il popolo NON TOGLIE IL SUO DEMENZIALE AIUTO AI MONDIALISTI, e chi scrive gli articoli NON SOSTIENE LE OPPORTUNE INDICAZIONI DI INTERVENTI A NOSTRA DIFESA, SI CONTINUA A PARLARE DI NIENTE.
    Le informazioni utili che vengono fornite, PURTROPPO finiscono catalogate alla voce “GOSSIP”.
    La maggioranza dei lettori E’ INCAPACE DI RICAVARNE STIMOLI E IDEE PER REAGIRE.
    NON METTE IN PRATICA NEPPURE I SUGGERIMENTI DI COSE FATTIBILI.
    I più si occupano di fesserie e sono convinti DI FORNIRE UN CONTRIBUTO ALLA CAUSA COMUNE.
    Ormai la società MULTIRAZZIALE (per immigrazione interna ed esterna) DEL NORD iTALIA, E’ SOLO IN GRADO DI ASPETTARE CIO CHE SOGNA: ” PASSATO IL TEMPORALE, ARRIVERA’ IL SERENO “.
    IN QUESTA CLOACA ? ? ?
    Una società MULTIRAZZIALE E’ PRIVA DELLA PROPRIA IDENTITA’ e CREA COMUNQUE PROBLEMI, a se stessa e agli altri Paesi. Nel caso dell’italia, SUBISCE.
    Per quanto riguarda gli USA, la maggioranza della popolazione utilizza tranquillanti e antidepressivi.
    Gli USA hanno anche l’esigenza e la fissazione di imporre la loro volontà e di sottomettere altri Paesi.
    Risultato, STANNO BUTTANDO PER ARIA MEZZO MONDO CON LA LORO GLOBALIZZAZIONE.

  3. Ric says:

    Bravissimo ,
    e pensare che Bergo , Barak e persino Berlu sono davvero tre bravi ragazzi , forse in “mani ” sbagliate ?

    • Castagno 12 says:

      “UN BRAVO RAGAZZO” non finisce in “mani” sbagliate.
      Se pur raramente, ciò può accadere per una serie di circostanze balorde e sfavorevoli, INDIPENDENTI DALLA VOLONTA’ DELL’INTERESSATO.
      Ma quando questi capisce di dover dire cose sbagliate e di eseguire ordini dannosi e contrari al mandato ricevuto, domanda scusa, saluta la “compagnia” e SI DIMETTE..
      Ma quello che i BABBEI considerano un “BRAVO RAGAZZO” rimane inchiodato alla posizione ottenuta perchè, per poterla ottenere, AVEVA FORNITO, in precedenza,AMPIE GARANZIE.
      DI BALL GHE N’E’ MINGA ! Traduco: NON CI SONO BALLE !
      Per favore, non perdete tempo per analisi e considerazioni fasulle.
      Non riuscite proprio a suggerire e a fare azioni concrete ?
      Ancora non avete capito che l’uso della carta di credito NASCONDE L’INESISTENZA DEI COTANTI ?
      Contrariamente alle apparenze, I SOLDI NON CI SONO !

  4. caterina says:

    peccato che Bergoglio non legga l’Indipendenza e il discorso di Di Maio che non fa una grinza, anzi suggerisce la soluzione che dovrebbe trovare però sponsor di peso!… ma se tutto andasse per il verso giusto sarebbe troppo bello e quali sarebbero le esortazioni di Bergoglio?.. che saluta buonasera ormai anche lui come una presenza qualsiasi della televisione… sia lodato Gesù Cristo se l’è scordato!.. un saluto che è stato per secoli una bandiera, ma quel che è peggio fa di tutto per farcelo scordare….

Leave a Comment