Scozia a Londra, un anno dopo referendum: attenti, divorzio inevitabile

di REDAZIONEscozia

Il no al referendum sull’indipendenza della Scozia, nel settembre del 2014, ha solo permesso a David Cameron di “guadagnare tempo”. Ma se il premier conservatore britannico “continuerà a ignorare la voce” degli scozzesi in tema di allargamento della devolution, il divorzio sarà inevitabile. Cosi’ Nicola Sturgeon, first minister di Edimburgo e leader indipendentista dell’Snp, in un discorso nel primo anniversario del voto.

Print Friendly

Articoli Collegati

Lascia un Commento