Scontri a Belfast per le parate protestanti orangiste

di REDAZIONE

Ci sono stati sette poliziotti feriti nella seconda notte di violenze a Belfast in occasione delle tradizionali marce protestanti dell’Ordine di Orange, l’annuale parata degli organisti che celebra la sconfitta dell’ultimo re cattolico, Giacomo II. Secondo le forze dell’ordine, giovani protestanti hanno lanciato bottiglie, bombe molotov e pietre contro le forze dell’ordine nella zona a nord della capitale, dove negli scontri di venerdi’ 32 agenti erano rimasti feriti. La polizia ha risposto con idranti e pallottole di gomma, ha aggiunto la fonte, definendo comunque gli scontri “isolati”. I primi incidenti sono cominciati venerdi’ notte dopo che la polizia aveva impedito ai protestanti di sfilare nel quartiere di Ardoyne, la zona cattolica a nord di Belfast. Quest’anno infatti la Commissione per le Parate, creata nel 1997 per sorvegliare lo svolgimento delle iniziative e prevenire i conflitti, ha deciso di impedire il passaggio nel quartiere cattolico. Con la parata, l’Ordine degli Orangisti ricorda la vittoria di Guglielmo d’Orange sull’ultimo re cattolico, Gacomo II, nel corso della battaglia di Boyne combattuta dal primo al 12 luglio del 1690.

Print Friendly, PDF & Email

Recent Posts

4 Comments

  1. della scala says:

    ERIN GO BRAGH

  2. marco says:

    “arriverà il nostro giorno”

  3. Silvia says:

    Non finirà mai finchè gli inglesi non se ne andranno definitivamente dall’Irlanda.Gli inglesi hanno sampre avuto la mentalità del colonialismo e di intromettersi negli affari degli altri stati (o di crearne degli altri, vedi l’itaglia o lo stato d’Israele); hanno creato scompiglio in tutte le zone del mondo (vedi isole Malvinas). D’altronde, Nathan Mayer Rothschild fu il vero manovratore dell’impero britannico.

  4. Rodolfo Piva says:

    Spero che la Real IRA rientri in azione.

Leave a Comment