Schiavi al Nord. La lettera di un lavoratore: “Sono un fantasma che lavora 365 giorni l’anno”. Buona Pasqua dall’Indipendenzanuova!

rosarnoriceviamo e pubblichiamo

Cara redazione, non ho un contratto, costerei “troppo”, non ho un’assicurazione sul lavoro, nonostante il jobs’act, nonostante le boiate del governo Renzi e di quelli prima ancora. Lavoro 365 giorni l’anno. Capodanno, Ferragosto, Natale, Pasqua. Tutte le domeniche dell’anno. Non ho ferie, non ho contributi, non ho assistenza sanitaria, non ho malattie pagate. Per questo non posso sospendere un giorno l’attività che svolgo. La paga arriva quando arriva. Non oso lamentarmi, non oso ribellarmi, se perdo anche questo mi posso sparare.  I sindacati non esistono, come io non esisto. Il mio lavoro non esiste. Sono un fantasma. Nel civile Nord, va bene così? Tanto vale andare a Rosarno.

Lettera Firmata

Print Friendly

Recent Posts

One Comment

  1. luigi bandiera says:

    Beh, mi firmo sempre anch’io per cui…
    Ma a parte la battuta devo dire che io lottai contro un sistema di sindacato che serve al POTERE. Mi sembra che insisti. Mai e poi mai serve ai LAVORATORI: NON ARRIVANO A FINE MESE E SONO CONTENTI PURE..!

    Li chiamai, tanto per dire ne’, I TRE MOSCHETTIERI E D’Artagnan.
    Solita banda dei quattro che hanno un altro incarico rispetto all’altra BANDA DEI QUATTRO a livello piu’ alto: la famiglia delle bande e’ grande ma sempre formate da quattro di bande appunto.

    Mi spiego, i tre si sa chi sono, e ma D’Artagnan sapete mica chi l’e’..?? (non ve lo dico perche’ dovete trovarlo da voi anche se lo ho detto qualche tempo fa).

    Fu per incanto che presi coscienza di essere un NESSUNO anch’io.
    Lo si e’ anche quando si scrive in qua e in la’: se il tuo pensiero passa e’ perche’ piace a chi ha il potere se no viene CENSURATO, demoniokratikamente.
    Do’ merito a L’INDIPENDENZANUOVA che fa passare davvero i nostri piu’ o meno strani pensieri.

    A volte mi sembra di essere davvero su Plutone per certi versi. Credo che essere onesti sia un costo ormai.
    Va dato merito e i ringraziamenti alla REDAZIONE che ci ospita.

    Tornando al nostro iniziale disk dico che quando poi dicono non so REPUBBLIKA DEMOKRATIKA… che kax mai intenderanno..??

    Che se tutto va bene siamo ROVINATI..?

    Sarebbe troppo lunga ed e’ strano che nessun intellighente si metta li’ a scrivere un libro a pro sveglia sul tema.

    Scrivono tanti libri ma che serva alla sveglia o al RISORGIMENTO… mai e poi mai.
    Komunisti sono e da li’ non si spostano: hanno frequentato la KST per cui cosa mai aspettarsi..?

    Buona Pasqua e ocio alle bombe cadenti: non sono uova pasquali…

Leave a Comment