Scampia: irregolarità a “Villa Russo”. Conferenza degli Insorgenti

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO

Pesanti irregolarità procedurali e mancata volontà da parte della Regione Campania e del governatore Stefano Caldoro di recuperare “Villa Russo”, il più grande centro geriatrico del Sud, uno dei pochi presidi territoriali di occupazione e di tutela della salute, esistenti nella zona di Miano-Secondigliano-Scampia.

Insorgenza civile abbraccia un’altra battaglia per il territorio della periferia, dove da poco ha aperto una sua seconda sede, con una conferenza stampa in cui denuncerà irregolarità e abusi e lancerà proposte per recuperare “Villa Russo”, i suoi oltre 400 posti letto, le sue oltre 200 professionalità, tra personale medico e ausiliario.

La conferenza è programmata per domani, 3 agosto, alle ore 11,30 presso il Nuovo Bar Mexico, in via Miano 119. Interverranno Nando Dicè, presidente di Insorgenza Civile, l’avvocato Francesco Mele, Giorgio Rodriguez, rappresentanti dei lavoratori.

 Per info: 3357601149 – Ufficio Stampa Insorgenza Civile Napoli

Print Friendly, PDF & Email

Recent Posts

One Comment

  1. Giuseppe says:

    CHIUDETELAAAAA, troppe sofferenze a pazienti e parenti, deceduti anche per fame, dovevano chiuderla già nel 1992 per lo scandalo Crispino, lobby dei potenti della I Repubblica. Radere a suolo quello che rimane e spargere sopra sale, perchè mai più l’inferno vi sia sulla Terra. Erigere sul posto un monumento contro la malasanità.

Leave a Comment