Satana fuma in Chiesa

inferno dantescodi MARIO DI MAIO – Alcuni anni fa la Santa Sede esprimeva il timore che attraverso specifiche fessure il “fumo” di Satana fosse entrato nella Chiesa. Ma noi cattolici , invece di indirizzare pressanti preghiere ad hoc a Chi aveva il potere di chiudere le fessure, ci siamo inventati un mostruoso dialogo “urbi et orbi” con amici e nemici riguardo a valori che non sono negoziabili da nessuno, papi compresi. Cosi’ siamo disinvoltamente passati da da una concezione laica ad una pratica laicista. E abbiamo gloriosamente dato l’avvio all’ invasione incontrollata degli islamici che continuano ad affluire pretendendo accoglienza “perche’ poveretti” ma con la non sempre dichiarata intenzione di molti di essi di tagliare la gola a tutti noi, a cominciare dal pontefice di turno, considerato “infelicemente regnante”. Questo perche’ le fessure ideologiche si sono “democraticamente” trasformate in crepe fisiche, attraverso le frontiere “doverosamente” aperte a chiunque. La confusione conseguente continua ad aumentare e moltissimi di noi sfilano in corteo per le strade urlando “siamo tutti musulmani”. Anche l’ Europa e’ finita totalmente nel pallone e,dopo aver rinnegato le radici cristiane, non ha idea di come celebrare la ricorrenza (1957) della sua auspicata unificazione politica. E si moltiplicano i vertici del “dove abbiamo sbagliato” e del “cosa facciamo”. Ma la disgregazione appare inevitabile. Mario Di Maio

Print Friendly

Recent Posts

Leave a Comment