Sardegna indipendente: regionali, Doddore lancia il partito “Meris”

di REDAZIONE

Si chiama ‘Meris’, che in lingua sarda significa ‘padroni’, inteso “in casa propria per la nostra esistenza”, cioe’ della Sardegna, ma e’ anche l’acronimo di Movimentu europeu rinascita sarda, Movimento europeo di rinascita sarda, il partito indipendentista sardo che, guidato da Doddore Meloni, si presentera’ alle elezioni regionali del 2014 in Sardegna. Meloni, leader storico di Par. I.S. – Malu Entu, ha presentato il partito oggi a Cagliari, con il simbolo che rappresenta l’albero di Eleonora d’Arborea con i quattro mori, senza la benda, e sistemati in coppia tra i rami dell’albero l’uno di fronte all’altro.

“E’ un contenitore trasversale che vuole raccogliere tutte le forze indipendentiste per affrancarci dall’Italia e confrontarci direttamente con l’Ue”, ha detto Meloni nel corso della conferenza stampa di presentazione. “Perche’ a Roma di noi si preoccupano – ha detto – e lo dimostra il fatto che mi hanno arrestato”, ha aggiunto ricordando che e’ stato appunto arrestato il 18 agosto scorso con l’accusa di truffa ed evasione fiscale. “Dobbiamo smetterla – ha aggiunto – di confondere l’indipendenza con l’isolamento. A noi serve l’indipendenza che ci porti all’autonomia legislativa e rapportarci autonomamente con il resto del mondo”.

“Quelle della regione sono scuse pretestuose”, ha detto Meloni riferendosi alla bocciatura del quesito referendario da parte della Commissione Referendaria Regionale sul Referendum che chiede: “Sei d’accordo , in base al diritto internazionale delle Nazioni Unite, al raggiungimento della liberta’ del popolo sardo, con l’Indipendenza?”. Il partito Meris nasce “in risposta alla negazione del referendum”, ha spiegato Meloni, a quella Commissione che “ha accettato la cancellazione delle province storiche della Sardegna”.

FONTE: ADNkronos

Print Friendly, PDF & Email

Recent Posts

One Comment

  1. GianCarlo says:

    Approvo Meloni pienamente.

Leave a Comment