Sardegna al voto. Murgia: non vogliamo più essere una servitù

di REDAZIONE

Si e’ tenuta ieri sera in piazza del Carmine a Cagliari la chiusura della campagna elettorale della candidata indipendentista Michela Murgia, in vista delle elezioni regionali sarde di domani. Si stima abbiano dalle 3.000 alle 4.000 persone, animatori dell’evento i Sikitikis. Al comizio di chiusura di Forza Italia, presente Silvio Berlusconi, hanno invece preso parte un migliaio di persone. Ha detto la candidata di Sardegna Possibile Michela Murgia: “Vogliamo che la Sardegna sia un luogo dove restare e non solo nascere, Cagliari deve prendere il ruolo di capitale del cambiamento, capitale di questa nazione”, afferma Murgia. “Noi – continua – da qui cominciamo a costruire un futuro dove tutte le dipendenze gradualmente saranno interrotte, vogliamo decidere dei nostri trasporti, della nostra economia, delle nostre entrate, ci siamo messi contro tutti i poteri forti non vogliamo piu’ essere la servitu’ di nessuno ma liberi, il nostro programma elettorale parla di liberta’”.

Print Friendly, PDF & Email

Recent Posts

3 Comments

  1. Dai Murgia, SARDEGNA LIBERA

  2. Giacomo says:

    Grande Murgia!
    Dalle nostre parti invece ci sono presidenti di regione, appartenenti a sedicenti partiti indipendentisti, che quando parlano di “nostro paese” e di “nostra nazione” si riferiscono all’italia.

  3. Dan says:

    >> il nostro programma elettorale parla di liberta

    Ah ok, parla solo. Per un momento mi stavo preoccupando…

Leave a Comment