SARDEGNA AL VOTO 1 / Bernardelli: ai seggi in 16 elettori su 100. La Lega non se la bevono più tutti!

salvini solinas 2

di ROBERTO BERNARDELLI – Hanno perso. Il governo ha perso. Ha perso la Lega che ha fatto finta di stare con gli indipendentisti. E hanno perso quelli che hanno abbandonato l’indipendentismo autentico per un posto da qualche parte. Lega per nulla credibile, basti vedere la brutta fine dell’autonomia in Lombardia e Veneto. Ha perso pure il Movimento 5Stelle con gli improbabili ministri che  fermano le grandi opere e danno per già fatte quelle che ancora non sono finite. La Sardegna è un test particolare, ma è l’indicatore di come chi, vivendo una autonomia speciale, non crede ai nazionalismi.

In gioco c’era il seggio di Cagliari alla Camera da riassegnare. Ben 251mila elettori sardi non hanno riconfermato il 40% ai 5Stelle del marzo scorso. Ed è passato, così, il candidato del Pd con il 40,4% delle preferenze. C’è ben poco da festeggiare, perché quasi nessuno è andato a votare, solo il 16,5%. E anche l’alleanza Lega-Forza Italia ha imbarcato acqua da tutte le parti. Il centrodestra è sceso dal 32 al 27,8%.

Il leader della Lega, Matteo Salvini, era stato in Sardegna l’autunno scorso e ad annunciare il suo arrivo era stato   il commissario per la Lega nell’Isola, il deputato Eugenio Zoffili, al termine del tavolo della coalizione di centrodestra che si era tenuto a Cagliari. “Salvini verrà per ascoltare i cittadini sardi e incontrare i rappresentanti del tavolo regionale”, era stato detto. In pole c’era il Partito Sardo d’Azione.

Quando il ministro sbarcò sull’isola, fu accolto da un fiume di contestazioni a Nuoro, con le bandiere con la scritta “Mai con Salvini”. Lui commentò così: “reperti con la bandiera rossa e la falce e il martello… Una risata li accompagnerà”. I sardi infatti ai seggi hanno riso. Nella sede del partito Sardo d’azione apparvero le scritte: “Partito sardo d’Azione Mercenari Askari”.

Insomma, il centrodestra e la svolta governativa degli “indipendentisti” convertiti al nazionalismo leghista, erano stati avvisati. Ora che faranno? Diranno che era solo un test? E Forza Italia, al traino di Salvini, è convinta sia sempre il cavallo giusto per tutte le stagioni?

 

Print Friendly, PDF & Email

Related Posts

One Comment

  1. mumble says:

    i 5 stelle passano da 60.000 voti a 10.000. Il CDX a trazione Salvini passa da 51.000 voti a 10.000. Il CSX da 30.000 voti scende a 15.000.
    Cagliari rappresentava un buon test elettorale perché è una zona dove reddito di cittadinanza e quota 100 avrebbero potuto abbindolare un bel po’ di elettori boccaloni.
    Invece nisba.
    La gente ha di gran lunga scelto di stare a casa a … vomitare, credo.
    Ora, verrebbe da dire che il voto è una cosa e i sondaggi pilotati e pompati ad arte sono un altro paio di maniche.
    Vedremo. Non basta avvistare una rondine per dire che è arrivata la primavera: ma una rondine è arrivata.

Leave a Comment