Santoro condannato in Cassazione per diffamazione. Risarcito Mascetti: vittoria dedicata a Oneto

oneto terraLa Corte di Appello di Milano con sentenza depositata in data 16 maggio 2017 ha definitivamente condannato il giornalista Michele Santoro al risarcimento del danno in favore dell’avv. Andrea Mascetti per una somma pari ad euro 13.000,00, oltre alle spese di soccombenza.
La vicenda ebbe inizio nel lontano anno 2000 quando nel corso della trasmissione ‘Il raggio verde’ in onda su Rai 2 l’allora conduttore Michele Santoro accostò l’avv. Andrea Mascetti, nell’ambito di una inchiesta su movimenti xenofobi, ad organizzazioni che promuovevano una ideologia razzista.
La Corte di Cassazione aveva già affermato la responsabilità del Santoro per la diffamazione perpetrata nei confronti dell’avv. Mascetti e oggi la Corte di Appello di Milano è giunta alla definitiva quantificazione del danno, dopo ben 17 anni di processo.
In particolare la sentenza ha affermato che “Michele Santoro, in quanto autore di una condotta integrativa del reato di diffamazione, deve essere condannato a risarcire il danno sofferto da Andrea Mascetti per l’ingiusto e offensivo accostamento della propria persona ad associazioni fortemente caratterizzate in senso antisemita e xenofobo, con valenza sicuramente lesiva del suo onore, del suo prestigio e della sua reputazione”.
Al di là dell’entità del risarcimento e della lunghissima battaglia giudiziaria che ha dovuto condurre per la tutela della sua reputazione l’avv. Andrea Mascetti si dichiara soddisfatto e dedica questa piccola vittoria personale al compianto amico Gilberto Oneto che, assieme a lui, fu coinvolto in questa spiacevole vicenda.
Print Friendly, PDF & Email

Recent Posts

3 Comments

  1. RENZO says:

    Solo 13.000 euro…? ..dopo 17 anni. ..!!!
    Solo in itaglia. ….
    Non ci sono parole
    WSM

  2. luigi bandiera says:

    Raramente si leggono BUONE NUOVE..!

    Si, davvero: avanti un altro… e quanti che ce ne sono da mettere in tei PIOMBI.

    AVANTI UN ALTRO..!

  3. caterina says:

    Onora all’avvi. Andrea Mascetti! la costanza e sicuramente la pertinenza delle sue argomentazioni stavolta hanno avuto la meglio… invece quando la prosopopea di un fotografo borioso come Toscani insulta l’intero popolo veneto… allora lo si lascia fare… la giustizia italiana e’ a corrente alternata evidentemente.. ma ormai ci siamo abituati…

Leave a Comment