San Jordi, Mas sfida “il dragone” che calpesta l’autogoverno Catalano

di ANDREA TURATIsant_jordi_barcelona

Il presidente della Generalitat, Artur Mas, ha rivendicato  il “diritto a decidere” e fatto appello alla “unita’ ed eroicita'” per far fronte “al dragone”, che non rispetta la Catalogna e la sua volonta’ di autogoverno. Nel discorso istituzionale di apertura degli atti in occasione di San Jordi, la festività aragonese con il consueto scambio di rose rosse e libri in Catalogna, Mas ha utilizzato la metafora del dragone di San Jordi per criticare il governo centrale e, citando il poeta Joan Maragall, per affermare che quando “un popolo assume come patrono un eroe, vuole rivivere la sua eroicità”. Successivamente, in un incontro con i corrispondenti esteri, Mas ha ribadito che le elezioni anticipate nella regione si svolgeranno il 27 settembre prossimo, in funzione plebiscitaria per il fronte del partiti indipendentisti. E che un eventuale cambiamento del calendario potrà essere motivato solo nel caso il governo centrale decida a sua volta di anticipare le elezioni politiche previste per l’autunno prossimo.

 

Print Friendly

Articoli Recenti

1 Commento

  1. isotta says:

    Sto rileggendo vecchia posta e ho trovato l’articolo sulle dichiarazioni del presidente Mas il giorno della festa di Sant Jordi (23 aprile). Secondo l’articolo la festa é aragonese. Mai sentito prima signore Turati, come mai aragonese? Dove posso trovare questa informazione?

Lascia un Commento