Samarate, le Olimpiadi di casa nostra in salsa padana

di CASSANDRA -Ricapitoliamo. La giunta è Pdl-Lega, c’è un progetto di educazione fisica per la scuola media del paese che nascerebbe da una associazione sportiva riconducibile ad un assessorato. Ma è vero o non è vero che l’assessore insegnerebbe pure lui educazione fisica a Busto Arsizio?

Un club sportivo, una scuola… Con il consenso, immaginiamo, del dirigente scolastico.

Insomma, le Olimpiadi del centrodestra passano per Samarate.

Sembra essere distratta la cronaca politica davanti ad un braccio di ferro sportivo che si sta consumando a Samarate, in provincia di Varese. Dopo un intraprendente servizio di Varesenews nell’autunno scorso, su un presunto “conflitto d’interessi e società sportive” che erano finite  nel mirino della lista civica Samarate Città Viva, non si è più saputo nulla. “La questione – ricordava allora il servizio – riguarda un bando specifico dell’Istituto Comprensivo di Samarate e le assegnazioni finali ad associazioni sportive”.

Cosa si leggeva, ad esempio? Che tra gli assegnatari risultavano esserci lo Sporting Club Samarate e l’Associazione New Fit Samarate.  E fin qui, niente di strano. Ma la replica dell’opposizione nel virgolettato affidato al quotidiano online della provincia sosteneva che  “lo Sporting Club Samarate ha sede nell’abitazione dell’assessore all’Istruzione, con la sua mail personale peraltro. L’Associazione New Fit che effettuerà lezioni di sport “Zumba” ai ragazzi, ha tra i suoi insegnanti il membro della commissione sport della lista dell’assessore”. Vero o falso?

“La lista civica adombra un possibile conflitto d’interessi sulla vicenda, visto che coinvolge anche associazioni con referenti nel livello politico e amministrativo della cittadina. “Strane coincidenze, non è vero? Abbiamo richiesto tutti i documenti del bando per verificarne la correttezza, ma crediamo che al di là di questo vi sia una questione morale che non si può lasciare correre”, affermava l’opposizione.

Insomma, a parte parole grosse come conflitto d’interessi, che è da dimostrare, l’opposizione parlava di  “vantaggio competitivo”: “Queste Associazioni entreranno nella scuola con la possibilità di fare pubblicità gratuitamente alle loro attività, ricavando così una sorta di promozione gratuita, come quella che tante società effettuano offrendo le prime ore dei corsi senza far pagare alcunchè. Solo che in questo caso avviene a scuola”.

 

 Ma… quindi… a Samarate il centrodestra sta regalando per sport il Comune alla sinistra alle prossime elezioni?

 

Print Friendly

Related Posts

Leave a Comment