Salvo intese… in Italia tutto si “sistema” dal 1861

italia2

di Mario di Maio – Da Capri i giovani industriali, riuniti a convegno, hanno fatto sapere al governo che l’economia non puo’ ripartire “salvo intese”. Hanno ragione, ma non hanno ancora capito che in Italia ” funziona così ” fin dal 1861. Il fatto che Conte abbia coniato l’ espressione pochi giorni fa non cambia la sostanza delle cose.

Lo sanno bene anche in Europa, che ha ricevuto in zona Cesarini il documento relativo alla manovra ma non lo ha dichiarato irricevibile,  come sarebbe stato logico. A suo tempo a Bruxelles hanno tenuto buone perfino le elucubrazioni ragioneristiche di Prodi e Ciampi, che hanno taroccato i conti per farci entrare nell’Euro confidando in ‘opportune’ future intese.
Però la situazione non può continuare a peggiorare in eterno e gli olandesi, gli svedesi ecc. cominciano ad agitarsi seriamente, a motivo del debito stratosferico che abbiamo accumulato ” in euro” mettendo a rischio la stabilità della moneta comune.
Di conseguenza, se l’ U.E. ci fa riaprire i porti e ci riempirà di disperati con l’incarico di “integrarli” non ha tutti i torti.
E se a destra come a sinistra continueranno a non voler capire, sarà peggio per tutti noi.

Print Friendly, PDF & Email

Related Posts

2 Comments

  1. giancarlo RODEGHER says:

    Troppo buono Di Maio, la verità è che nel nostro intimo tutti sappiamo che prima o poi il DEBITO PUBBLICO presenterà il conto a tutti gli italiani. E’ inevitabile e per salvare il Paese saranno lacrime e sangue come si usa a dire.
    Il DEFAULT non è una parola astratta, ma indica la possibilità concreta di fallimento del Paese, tipo Argentina. Non è possibile continuare ad aumentare il debito pubblico come non è possibile non abbassare le tasse in modo considerevole se vogliamo che l’economia interna riprenda.
    Siamo messi male e l’Europa non ci aiuta e se dovessi andare ancora peggio….e sarà inevitabile che sarà così allora un giorno ci diranno B A S T AAAAAAAAAAAAAA è finita, dovete uscire dall’euro e dall’Europa.
    In quel caso i VENETI faranno le barricate come si suol dire….. a roma ne siano certi.
    Ormai anche pregare non serve e tanto meno far ragionare quelli che stanno a roma, tutti, burocrati, dirigenti, politici magistrati, ministeriali e chi più né ha più né metta.
    Non si può essere ottimisti, ma solo pessimisti o meglio ancora realisti !!!!
    WSM

  2. caterina says:

    l’Europa non è più quella di Carlo Magno quando era previsto che scendesse a Roma per ricevere l’ imprimatur per governare… il Papa c’è ancora e siccome è lui il paladino dei migranti che arrivano da ogni dove, se li prenda in Vaticano… in fondo quell’impero non esiste più e su quello attuale targato euro non sembra possa avere voce in capitolo… o magari voce ce l’ha ma è top secret per non fare la fine di Calvi, per cui trovi una soluzione che vada bene per l’universo mondo, dato che proseliti e autorevoli rappresentanti con tanto di berretto rosso lui sì ne ha in tutti i continenti.

Leave a Comment