Salvini, no vitalizio a condannati ed ex parlamentari. Scelta Civica: noi già rinunciato. Salvini rinunci al suo da europarlamentare

di REDAZIONEvitalizi

La Lega Nord attraverso i propri componenti nei rispettivi Uffici di presidenza di Camera e Senato, (i senatori Roberto Calderoli e Raffaele Volpi e l’onorevole Davide Caparini) ha depositato questa mattina la proposta agli Uffici di presidenza di Camera e Senato, convocati in contemporanea oggi pomeriggio, con la quale non solo si aboliscono i vitalizi per gli ex parlamentari condannati in via definitiva per reati gravi, ma si determina l’abolizione totale di qualunque tipo di vitalizio o di pensione per tutti i parlamentari, deputati e senatori, cessati dal mandato. Lo rende noto un comunicato del Carroccio.

“La proposta della Lega nord, che prevede l’abolizione dei vitalizi per gli ex parlamentari condannati e per tutti quelli cessati dal mandato, e’ tardiva e populistica”, dice il deputato di Scelta Civica Giulio Sottanelli. “Perche’ – domanda – la Lega non ha adottato provvedimenti quando era al governo o non si e’ espressa in Aula alla Camera quando ne aveva la possibilita’, appoggiando il nostro emendamento alle riforme costituzionali, votato solo da Fratelli d’Italia e M5S, che avrebbe consentito di intervenire, con effetto retroattivo, per rideterminare con equita’ anche l’assegno pensionistico degli ex parlamentari?”. Per Sottanelli “nessuno di Scelta Civica prendera’ mai vitalizi da parlamentare: Salvini dia l’esempio rinunciando al suo da europarlamentare, cosi’ come gia’ fatto ad esempio il collega Mariano Rabino di Scelta Civica, che ha rinunciato al vitalizio da consigliere regionale. Basta prendere in giro gli italiani con le solite chiacchiere da bar alle quali Salvini ci ha abituati. Servono – conclude – atti concreti, inizino tutti i parlamentari della Lega per primi a rinunciare ai propri vitalizi maturati”.

 

 

 

 

Print Friendly, PDF & Email

Recent Posts

One Comment

  1. steyr says:

    Certo che il vitalizio per certi politici è stato tolto ma la beffa è che hanno pure decretato che vengano loro restituiti tutti i contributi che hanno versato ( da noi ovvio) in tutta la loro carriera politica e che per molti vale a dire centinaia e centinaia di migliaia di euro.

Leave a Comment