Salvataggi concordati? Ecco la mappa dei “prelievi”

di SERGIO BIANCHINI –  In realtà si tratta di veri e propri prelievi evidente frutto di accordi precisi tra lo stato italiano e poteri africani e mondiali. Accordi che non possono essere dichiarati apertamente sia per timore dell’opinione pubblica italiana ed europea sia per le complicazioni relative al diritto internazionale.

E’ evidente che su i tratta di prelievi. Basta guardare il luogo in cui avvengono!

mappa

Le strisce gialle indicano i limiti delle acque territoriali italiane, intorno alla Sicilia ed a Lampedusa.

La linea viola ed i puntini indicano la zona in cui avvengono quasi tutti i “salvataggi”.

Le navi dei prelevatori stanno appena fuori dalle acque territoriali libiche la cui ampiezza è di circa 20 km per la sovranità assoluta ma si può allargare fino a molto di più, anche 200 km, per il  diritto di controllo sui transiti in base alla   Convenzione di Montego Bay del 1982, che è quella attualmente in vigore. Aerei ed elicotteri ispezionano le acque territoriali e segnalano i barconi di migranti “in pericolo”.

A quel punto i soccorritori possono scavalcare tutte le norme sul rispetto delle distanze ed operare il salvataggio-prelievo ma guarda caso non portano mai i salvati sulla costa libica vicinissima.

Questi migranti in pericolo sono ammassati su barconi che in realtà ormai sono semplici gommoni. Non fingono nemmeno più di voler tentare la traversata arrivando in Sicilia.  Non cercano più l’arrivo nei porti siciliani come succedeva alcuni anni fa con le famose carrette del mare, fingono soltanto il distacco dalla costa libica, stracarichi e senza carburante adeguato ad un vero viaggio, per consentire l’intervento chiaramente concertato dei soccorritori.

I salvataggi avvengono tutti in prossimità della costa libica ed i salvati invece che essere trasportati sulla costa più vicina, come sarebbe logico, vengono portati a 800 km di distanza in Italia per iniziare la penosa trafila della “solidarietà”.

Print Friendly

Related Posts

7 Comments

  1. Castagno 12 says:

    Rispondo a GIANCARLO (5.6.16 at 4:09 pm).
    Non mi rifersico alla Sua persona, ma all’analisi da Lei fatta. Lei ha ricordato l’ammonimento di Oriana Fallaci riguardante il progetto “EURABIA” e poi ha scritto: “….Non siamo deficienti o idioti da non capire cosa sta effettivamente succedendo ….” .
    Con “La Forza della Ragione”, nell’Aprile 2004 la Fallaci ha denunciato la realizzazione del SuperStato EURABIA, indicando anche le prove, mai smentite. Ma giornalisti e politici (inseriti nel Sistema), presenti in vari dibattiti televisivi, hanno analizzato il suo libro sempre applicando la perfida e truffaldina tecnica ” La Scomparsa dei Fatti”. Secondo loro la Fallaci non aveva denunciato la verita, non indicava un progetto reale in fase di realizzazione, ma semplicemente opinioni personali, non necessariamente valide e credibili. Gli ospiti presenti in Studio dicevano: “Questo ha scritto la Fallaci, questo è il suo pensiero …”
    Il popolo italiano, TUTTO, avrebbe dovuto utilizzare l’ammonimento della giornalista e comportarsi di conseguenza. Senza fare fatica, senza dover cercare notizie fondamentali che i media (legati al Sistema) non denunciano, gli italiani si sono trovati la pappa pronta, grazie alla Fallaci. Purtoppo i più hanno confermato di essere privi anche dei denti.
    I politici italiani, TUTTI, hanno continato a tollerare che i vari governi utilizzassero i soldi dei contribuenti per affrontare le enormi spese dovute all’invasione. E la stragrande maggioranza degli elettori (ben l’85% circa) ha continuato a votare, approvando e legittimando il comportamento degli impresentabili, da lei definiti INFAMI.
    Inoltre, in tutti questi anni, la realtà quotidiana ha confermato le denunce della Fallaci. Quindi il Suo “Non siamo deficienti o idioti” è un giudizio, a dir poco, FUORI LUOGO.
    Riguardo all’Ue, non c’è proprio niente da “rivedere e concordare”. NON SI PUO’ PROGETTARE E POI IMPORRE ANTIDEMOCRATICAMENTE UN AGGLOMERATO ETEROGENEO DI POPOLI, CHE NON POTRA’ MAI FUNZIONARE. L’UE NON SARA’ MAI UNA ENTITA’ ASSIMILABILE AD UNA MULTINAZIONALE. Non si parla quando mancano i ferri del mestiere !
    QUINDI DALL’UE NON SI DEVE USCIRE, MA SCAPPARE, SUBITO !
    Perchè nessun Movimento raccoglie le firme per ITALEXIT ? Aspettare la fisiologica decomposizione dell’Ue, senza uscirne tempestivamente, SIGNIFICA POI SUBIRE L’IMPOSIZIONE DELLA LORO RUOTA DI SCORTA: EURABIA.
    CI HANNO FATTO INVADERE A BELLA POSTA !

  2. giancarlo says:

    Questo dell’immigrazione è diventato un problema e non è più la soluzione.
    Ci sono milioni di africani pronti a salpare per l’europa…..ergo se non li aiutiamo a casa loro a costruirsi un self-service della sopravvivenza l’Europa, come aveva predetto ORIANA FALLACI diventerà ” EURABIA”.
    Mi auguro che gli inglesi sappiano resistere a tutti gli imbonitori ed ai catastrofisti di turno e che votino l’uscita dall’Europa. La BREXIT sarebbe per l’EUROPA la medicina necessaria affinché tutto venga rivisto e concordato anche con l’aiuto dei Popoli Europei tramite diversi referendum.
    Ormai anche gli ignoranti ed i menefreghisti hanno capito che c’è qualcosa di anomalo in tutto ciò che avviene. Se è vero come è vero che bisogna salvare i naufragi in mare…..”naufraghi vuol dire che stanno annegando….o sono in pericolo di morte, allora qualcuno dovrebbe spiegarci ( per esempio il ministro ALFANO) Perché non si bloccano i scafisti che non sono centinaia ma poche decine e si procede con l’aiuto dell’O.N.U. o dell’Europa o della NATO o chi è di buona volontà…anche gli USA o la RUSSIA a istituire centri di accoglienza umanitaria nel NORD AFRICA e poi si procede a smistare , per chi ne ha diritto, i profughi nei vari paesi.
    La finiscano di prenderci per il culo. Non siamo deficienti o idioti da non capire cosa sta effettivamente succedendo. Tutto è voluto e pianificato. Ma attenzione, l’Europa sta barcollando paurosamente e se il BREXIT avverrà, allora tutto entrerà in gioco e tutto dovrà cambiare. Molti paesi dell’EST EUROPA sono diventati molto scettici, ma che dico, contrari a questa politica demenziale che non fa che migliaia di morti nel Mediterraneo e continueranno sino al giorno in cui i signori politici decideranno che non se ne può più far entrare in Europa. I colpevoli di queste morti, sia chiaro a tutti, sono dei politici italiani, europei e di chi a livello mondiale vuole questa immigrazione incontrollata e generale.
    Alla faccia dei razzisti che sono loro nei nostri confronti dico fate attenzione perché il limite è già stato superato e se le morti continuano ad esserci non potete a venire a raccontarci che voi salvate vite umane.
    Voi siete semplicemente i colpevoli ed i carnefici di quella povera gente che è stata costretta dalle vostre politiche passate e presenti a scappare o lasciare i propri paesi, le proprie case, famiglie, perché sempre voi non li avete aiutati a casa loro e non gli avete permesso di emanciparsi dalla fame e dai dittatori di turno.
    Che Dio abbia pietà di voi perché qui in terra non c’è né abbastanza per voi politici infami !!!
    WSM

  3. lombardi-cerri says:

    Siete proprio cattivi! I “disperati” sono così tanto distrutti che, al momento dello sbarco dai gommoni fanno foto e selfie.
    Cosi come è apparso ieri in un telegiornale.
    E come facevano i nostri che rientravano “allegri” dai campi di concentramento:

  4. Castagno 12 says:

    La drammatica situazione che ci vede soccombere anche a causa dell’invasione, è proprio quella descritta. Ma “gli accordi non dichiarati per timore dell’opinione pubblica italiana”, costituiscono una precauzione superflua: non vedo alcun pericolo per i politici nostrani e per il Sistema che loro diligentemente servono. La maggioranza degli italiani, di ogni età, si occupa d’altro: ha incorporato gli smartphone, si è fatta imprimere tatuaggi e piercing e si beve avidamente tutte le BALLE che danno serenità ed illusioni. I più sono “bimbi” e neanche tanto svegli.
    Dal 1993 ho segnalato a numerosissime persone (a voce, con scritti e anche intervenendo ad una Radio privata) il libro di Giuli Valli “IL VERO VOLTO DELL’IMMIGRAZIONE – La grande congiura contro l’Europa” – Editrice Civiltà – Brescia. Non sembra che le persone informate abbiano passato parola. Comunque tutti, fin dai primi arrivi di clandestini hanno avuto la possibilità di capire cosa stava succedendo, cosa sarebbe successo: bastava guardare in faccia la realtà.
    Ora i “politici” dei vari Stati fanno finta di occuparsi del problema profughi / invasori. Discutono di soluzioni e di accordi improbabili facendo passare det tempo prezioso. Intanto ingressi e sbarchi proseguono implacabili.
    Per il Governo Mondiale l’invasione provocata dell’italia e dell’Europa ha diversi scopi. Segnalo il più importante. Hanno previsto che l’Ue, avrebbe fallito: impossibile, irrealizzabile una gestione anche appena decente di un frullato imposto di Paesi eterogenei.
    Quindi hanno preparato la ruota di scorta, l’Entità che andrà a sostituire l’Ue, meritevole di aver servito al meglio il Governo Mondiale a danno dei popoli ingabbiati.
    Ci imporranno un nuovo SuperStato: l’EURABIA.
    E’ fondamentale tentare di uscire al più presto dall’Ue per non sottostare al Mondialismo, per tentare una gestione autonoma dotata della fondamentale Sovranità Monetaria.
    Diversamente, come direbbe l’italico imbonitore: NEBBIA PER TUTI !

    • renato says:

      Giuste osservazioni, Castagno. Gli smartphone, i tatuaggi e tutte le altre puttanate che attraggono molti connazionali non possono passare in secondo piano perché costringerebbero a vedere la realtà cruda, che fa paura a molti. Quindi meglio soprassedere, domani è un altro giorno, si vedrà. Purtroppo quelli trascineranno con se anche gli altri. Non dimentichiamo che oltre all’Eurasia i sionisti hanno caro il progetto nefasto, mai abbandonato, del grande Israele che dovrebbe estendersi ben oltre quella che fu la grande Siria da un lato ed il Sinai dall’altro. Siamo messi molto male, ma non gliene frega niente a quasi nessuno.

  5. Renzo says:

    Dal 1945 e per circa 50 anni l`europa aveva trovato equilibrio con pesi e contrappesi, frontiere, valute diverse … poi é iniziata la devastazione dei soliti noti … vaticano compreso … sarà un declino senza fine … e difficilmente inarrestabile … visto anche l’ultima votazione presidenziale in Austria.
    WSM

  6. Orazio says:

    Direi che da una parte ci fanno un piacere…
    Ovvero si sono scoperti… cosa che non fanno mai.
    Per cui una volta ritornati “sovrani”, occorre espellere il clero in quei paesi.

Leave a Comment