Saltamartini: da Ncd alla Lega, dopo le accuse la folgorazione

di REDAZIONEALFANO

Una decisione, quella di lasciare Ncd da parte della Saltamartini, maturata a gennaio con la decisione di continuare a sostenere il governo, definita “non piu’ sostenibile”. E da quel giorno, erano iniziate le tappe di avvicinamento alla Lega: la partecipazione alla manifestazione di piazza del Popolo, il riconoscimento al Carroccio di essere una “alternativa chiara e trasparente alla sinistra di Matteo Renzi e ai partiti che sostengono il suo governo”, l’apprezzamento per il successo della Le Pen dopo le amministrative in Francia dei giorni scorsi. “Sono convinta che Matteo Salvini rappresenti l’unico fronte aggregativo nel perimetro del centrodestra in grado di mettere insieme le parti migliori” ha affermato oggi la deputata. Che appena lo scorso novembre definiva “assurdo e insensato” la mozione di sfiducia ad Alfano della Lega. E la scorsa estate dichiarava: “Noi del Nuovo centrodestra non abbiamo niente in comune con la Lega di Salvini, sempre piu’ antieuropea, ed e’ bene che il segretario del Carroccio lo sappia. Il futuro del Nuovo centrodestra non e’ certo al fianco di chi condannerebbe i moderati alla sconfitta eterna”. Oggi il suo passaggio al Carroccio. (Il Velino)

Print Friendly, PDF & Email

Recent Posts

Leave a Comment