/

Rosy Bindi e l’antimafia, zitta quando mandavano i boss in soggiorno obbligato al Nord

StatoMafia1di MARIO DI MAIO – Rosy Bindi, ribattezzata “pasionaria veneta”, e delocalizzata a Padova e dintorni in rimpiazzo di Tina Anselmi, ha affossato irrimediabilmente la vecchia DC, e nessuno parla più da un pezzo di “Veneto bianco”. Ricordo ancora il suo comico sbigottimento una domenica, vedendo i cittadini in uscita dalla Messa delle 11, che affollavano i gazebo della Lega, e non quelli che auspicava lei. Non ha avuto sentore dell’installarsi di “cosa nostra ” al Nord, né dei maneggi tipo quelli del “chirurgo”Madonia, fedelissimo di Fidanzati, insediato a Longare, e padrino di Felice Maniero, a sua volta creatore della “mafia del Brenta”. Infatti è stata la DC che ha inventato il soggiorno obbligato in Padania dei mafiosi e delle loro famiglie. E chi protestava era razzista, e carente di solidarietà verso i meridionali che sono persone perbene. Oggi la Rosy nazionale dice che la criminalità organizzata c’è anche al nord perché ne è stata negata l’esistenza. E come mai a suo tempo è stata zitta? E ancora oggi cosa ci sta a fare a capo dell’antimafia?

Print Friendly, PDF & Email

2 Comments

  1. L’INVASIONE che il nord ha subito porta a questa nazionalizzazione delle mafie…
    Contenti?
    Abbiamo sette re; sette colli e sette mafie, meglio di cosi’..?
    …avanti un altro…

  2. E’ chiaro e lampante di quale buon senso e lungimiranza abbiano i nostri politici di “lungo corso”, meglio vecchio corso. Il solo fatto di mandarci i mafiosi qui al nord è la dimostrazione che hanno voluto intenzionalmente e non a caso pareggiare i conti con coloro che al nord si lamentavano dei meridionali e delle loro mafie…plurime e diversificate.
    Oggi, loro, scoprono che c’è la mafia anche al nord, mentre noi l’avremmo negata sempre…..
    Ma come ? Sappiamo chi ci mandano in casa e noi lo neghiamo ?
    Sono loro che negano tutto quando i cittadini scoprono gli altarini che loro e solo loro costruiscono per tenere sempre sotto e livellare il più possibile la società per meglio controllarla.
    Di Veneto la Bindi non ha nulla, nemmeno le mutande !!!
    Farebbe bene a starsene zitta anche adesso perché di mafiosi ormai ne sono piene le tasche degli italiani e questa demagogia da quattro soldi è la loro portabandiera di “legalità illegale”.
    Insomma la solita manfrina italica di gridare allo scandalo quando loro hanno creato le premesse e quindi adesso cosa stanno facendo all’antimafia ???
    Qui oltre ad uno stato dentro uno stato c’è anche un altro stato dentro alle istituzioni di cui i politici di vecchia data cercano in qualche modo di far sopravvivere la loro immagine……..
    Andate in pensione che è meglio per favore….lo dico anche a tutti gli altri che a 75/80/85/90 anni sono ancora lì a sputare sentenze, pareri…. e le omissioni ve le portate nella bara come cimelio????
    WSM

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Articolo precedente

Se Barcellona non fa la figura del salame come l'Emilia Mediterranea

Articolo successivo

E Pisapia "cancella" Civica. La libertà di stampa secondo la sinistra meneghina