Rossi, Zingaretti e Zaia i governatori più amati. Maroni nono

di GIORGIO CALABRESI

Sono Enrico Rossi, Nicola Zingaretti e Luca Zaia i governatori piu’ amati nel terzo trimestre 2013. Lo rivela l’indagine Monitoregione dell’istituto di ricerca Datamedia sull’apprezzamento dei governatori di Regione che vede il presidente della Sardegna Ugo Cappellacci al quindicesimo posto in Italia. Enrico Rossi (Toscana – PD), con una percentuale di gradimento pari al 58% e’ il Presidente di regione piu’ amato d’Italia, era secondo nella precedente rilevazione. Subito dopo di lui si piazza Nicola Zingaretti (Lazio – PD), che passa dalla prima posizione del secondo trimestre alla seconda del terzo con il 57,8% dei consensi. Si conferma al terzo posto Luca Zaia (Veneto – Lega Nord) con il 57,5%.

In quarta posizione troviamo un ex aequo con il 53,2% tra Stefano Caldoro (Pdl), presidente della regione Campania che conferma la sua posizione, la neo eletta Debora Serracchiani (Friuli Venezia Giulia – PD) e Vasco Errani (PD), che nella precedente rilevazione era quinto, governatore dell’Emilia Romagna. Nella top ten troviamo poi in settima posizione Gian Mario Spacca (Marche – PD) con il 53,1% era quinto a giugno 2013, ottavo Rosario Crocetta (PD) presidente della regione Sicilia con il 52%, che perde due posizioni, nono Roberto Maroni (Lombardia – Lega Nord) che con il 51,3% fa segnare una discesa di due posti e decimo Paolo di Laura Frattura (Molise – PD) con il 50,5% che invece era sesto nel secondo trimestre.

La classifica dei governatori vede passare dalla nona all’ undicesima posizione Nichi Vendola (Puglia – SEL) con il 50,7%, dall’ottava alla dodicesima Claudio Burlando (Liguria – PD) con il 50,5%, dalla decima alla tredicesima Katiuscia Marini (Umbria- PD) con il 49,6%. La quattordicesima piazza e’ per il governatore del Piemonte Roberto Cota (Lega Nord) al 48% , mentre quindicesimo e’ Ugo Cappellacci (Sardegna – Pdl) con il 47,3%. Chiudono la classifica Giuseppe Scopelliti (Calabria – Pdl) sedicesimo con il 47% e Giovanni Chiodi (Abruzzo – Pdl) diciassettesimo con il 46,4%.

Print Friendly, PDF & Email

Recent Posts

8 Comments

  1. Silvia says:

    Ah, e signora Luci da Padova, prima di sputtanare noi friulani sulla polenta, si guardi in casa sua, perché questo e’ un insulto alla gente che ora si trova col culo per terra, sia in Veneto che in FVG.
    Si vergogni.

  2. Silvia says:

    Però si può sempre rimediare: chiederemo a gran voce che l’on. Artioli trombata in Sud Tirolo venga eletta come capogruppo della Lega in FVG.

  3. Silvia says:

    Eh, noi mica avevamo un Zaia candidato in Regione. C’è chi può e chi non può. Voi può.

  4. El Doge says:

    serracchiani..minchia, tipico cognome friulano e del Nodde….e questi sono gli Indipendentisti????..ahahahahahaha!!!!..per fortuna abbiamo Zaia in Veneto..per ora…!!!

  5. gino limito says:

    Si, ma Zaia, non credere che questo ti fara’ ricordare. Facci votare sull’indipendenza. Sara’ l’unico modo per passare alla storia. Altrimenti verrai dimenticato come tutte le mezze calzette dei politicanti del tuo partito…

  6. alessioXL says:

    La Serracchiani mi piace molto come fa politica, non è ambigua ed è anche molto carina il che non guasta!

    • L'incensurato says:

      Finche’ ci saranno pensatori che votano in base allo spacco della gonna meritiamo al nord le Serracchiani e magari anche le “Biancofiore”

  7. Luci di Padova says:

    Ma te pensa se vogliono l’indipendenza, la comunista romana trai più amati, non a roma, ma nel friuli…hahahha, polenta a fiumi……………………

Leave a Comment