Rosi Mauro, la badante che non bada neanche al Senato

di TONTOLO

Da quando ha smesso i panni della “badante” di Umberto Bossi, non l’ha più filata nessuno. Ha cercato di fondare un partito a dire il vero, ma alla “prima” eran più i giornalisti presenti che i militanti, un po’ come  per quel fantomatico Sindacato Padano, che ha guidato – in beata solitudine – per un paio di decenni. Povera Rosi, per tornare ala ribalta delle cronache ha dovuto piantare lì il Senato in pieno dibattito. Motivo: “Non era il suo turno”. E se lo dice una sindacalista, vorrà dire che conosce a menadito il contratto collettivo dei senatori, no?

Riportano le cronache: ”In merito a quanto accaduto in aula, devo sottolineare – racconta  la Mauro – il dovere di ogni vicepresidente del Senato di rispettare i turni assegnati, assumendosene le proprie piene responsabilita”’. Ancora: ”La mia unica colpa, se di colpa si tratta,” – continua Mauro – ”e’ stata quella di accettare di sostituire il collega assente, pur avendo impegni urgenti ed improrogabili”. Probabilmente, aveva un’assemblea di lavoratori padano-brindisini da accudire. Dopodichè la Rosi ha sentenziato: “Per queste ragioni, con grande rammarico, ho dovuto sospendere l’aula in attesa del vicepresidente di turno, Domenico Nania, come ha riportato fedelmente, intervenendo in aula, la vicepresidente Emma Bonino, anche lei in attesa del vicepresidente di turno”.

Così, da oggi abbiamo anche la “badante che non bada al Senato” che è tornata alla ribalta. A me s’è ribaltato dalle risate il sedile dell’Apecar.

Print Friendly, PDF & Email

Recent Posts

6 Comments

  1. alessandro P says:

    Poverina… è quella che ha rubato meno di tutti nella lega e tutti a darle addosso perchè è il capro espiatorio (eppoi dov’era il presidente del senato?? l’articolo non dovrebbe essere su di lui??? Ah, è vero lui è un cittadino onestisssssimo quindi intoccabile)

  2. Pao says:

    Sembra un circo di vice dei vice dei vice dei vice-vice presidenti del senato….

    A forza di ridere sull’Apecar, finisce che non solo si ribalta il sedile dalle risate, ma che si ribalta anche l’Apecar…

    io, invece sono presa dai conati di vomito….e mi ribalto dalla sedia.

    comunque grazie Lega di avere contribuito ad alimentare il circo italiota-senatoriale con altri/e esponenti degnissimi/e di farne parte, tipo la suddetta “elementa”: grazie forever!

  3. Vasco says:

    però, cari miei, che non sia stato assolutamente possibile fare una lotta interna al movimento. Egr. Marchi, io sono uno dei pochi acquirenti de LaPadania a Firenze, 1997-2000, e al di fuori del cerchio dei militanti-spazzatura che c’erano già allora

  4. Nibbio says:

    Bossi l’ha imposta alla fine degli anni ’80 !

    Tutti i leghisti l’hanno sopportata, fingendo di credere all’esistenza del sindacato, fino a qualche mese fa !

    L’hanno fatta eleggere di qua e di là, fino al Senato !

    Il gruppo senatoriale della Lega, con l’ampia maggioranza PdL e soci, l’ha eletta vicepresidente vicario del Senato, terza carica dello stato dopo Napolitano e Schifani !

    Ha rinunciato al vicariato ma continua le altre funzioni e conserva le indennità !

    Grazie, Lega !
    Soprattutto perché ti vanti d’averla espulsa !

    Grazie Lega !
    Se non ci fossi bisognerebbe inventarti !

    Grazie Lega !
    Se non ci fossi dovrei prendere l’olio di ricino !

  5. Dan says:

    Err: Homines

  6. Dan says:

    “contratto collettivo dei senatori”

    Esiste sul serio ? Spero basato sul contratto collettivo dei ladri e degli homini di malaffare

Leave a Comment