ROMA, ERRORE CAPITALE. COMUNE IN RITARDO, NON SARA’ PARTE CIVILE IN PROCESSO CASAMONICA

casamonica5

ROMA – Roma Capitale non sarà parte civile nel maxi procedimento sul clan Casamonica, che vede 63 persone imputate. Il gup del Tribunale di Roma ha respinto l’istanza di costituzione perche’ è stata depositata tardivamente. Il Campidoglio potrà presentare la costituzione dopo l’eventuale rinvio a giudizio in fase dibattimentale.

Un ritardo che lascia senza parole i romani e il Paese. Come se non avesse meritato attenzione la serie di incredibili reati della famiglia Casamonica, la spregiudicatezza verso la città e le istituzioni… Roma non cambia, e non cambierà mai.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Articolo precedente

Schio, mercoledì 10 luglio anniversario insorgenza veneta

Articolo successivo

Sovranisti, indipendentisti, anzi no, patriottici. Da destra a sinistra scopri le differenze