Rocca (Assolombarda): l’Euro è stato un atto temerario

di REDAZIONE

“L’Europa e’ il nostro faro, ma senza profonde riforme istituzionali puo’ divenire una trappola. La crisi europea e’ crisi istituzionale. Da convinto europeista sono purtroppo persuaso che l’adozione della moneta unica da parte di paesi con economie reali e contraddizioni e strutture economiche cosi’ diverse sia stato un atto temerario”. Cosi’ Gianfelice Rocca, nuovo presidente di Assolombarda (oggi all’assemblea dell’Associazione) che ha lamentato “la mancanza di immediate misure successive per garantire la convergenza delle economie reali, nel fisco, nel welfare, nelle regole del mercato del lavoro”. Rocca ha aggiunto che “inconsapevolmente abbiamo trasformato il nostro debito in debito estero, in una valuta, quella europea, che non controlliamo. La Bce, grazie allo sforzo di Mario Draghi, e’ riuscita per il momento ad abbassare la tensione sui mercati. Ma ora si trova nel ruolo quasi impossibile di sviluppare politiche monetarie adatte sia a paesi in piena occupazione, i paesi del Nord Europa, sia a paesi con il 27% di disoccupazione e piu’, come Spagna e Grecia. L’Europa si muove su una strada stretta fra una drammatica rottura dell’Eurozona o l’asfissia dei paesi periferici. Dobbiamo agire in fretta. La lentezza in questo contesto crea danni permanenti, che non sara’ poi possibile recuperare”.

Print Friendly, PDF & Email

Recent Posts

5 Comments

  1. max says:

    Da che pulpito viene la predica,il multimiliardario,perché i Rocca sono multimiliardari,paperoni della borsa con incassi tra 20-25 miliardi di euro da qualche anno,per il vecchio conio cifre intorno ai 50mila miliardi,sono manovre finanziarie che i governi italiani sbattono sulle spalle degli italiani ormai da decenni.
    E questo signore paga le tasse in Italia??Sicuramente le sue aziende,una serie di holding,ma l’unico non era Berlusconi in Italia,hanno sede in Lussemburgo,e altri paradisi fiscali,complimentoni.
    Sicuramente non è un imprenditore italiano,infatti nonostante gli oltre 60000 dipendenti,non rientra nelle più grandi industrie italiane,e i morti di assolombarda lo eleggono, prima è vice di confindustria dove non ha combinato una beata mazza,se non sistemare le sue cosucce che sono CASSA INTEGRAZIONE A PIU’ NON POSSO ALLA TENARIS,SPOLPAMENTO DEL SSN REGIONALE CON LA SUA SANITA’,ESPORTAZIONE DEGLI UTILI ALL’ESTERO,e i coglioni continuano ad inseguire Berlusconi,poveri noi non abbiamo capito un cazzo.Questo è uno che si sperticava per quella stronza della Fornero,e abbiamo detto tutto.
    Il signorotto ha conflitti di interesse che al confronto Berlusconi è un dilettante,esempio fa Sanità che di privato ha solo il nome,ma è totalmente Pubblica,e contemporaneamente è vice-capo di Allianz assicurazioni,oltre ad decine di consigli di amministrazione,noto frequentatore di Aspen group,Bildenberg e via di questo passo.
    Il signorotto siccome viene allo scoperto ed è una cosa stranissima perché questi viaggiano sotto traccia,infatti nessuno li conosce,amici di Prodi,ma moltissimooooooo anche di CL,non parlano mai ma fanno i fatti quelli che fanno pendere la bilancia da una o dall’altra parte,vedere Argentina,Venezuela,Messico,dove questi paesi si vogliono riprendere quello che questi si sono predati negli anni.
    Vi rendete conto che questo fa pubblicità con la faccia di Gerry Scotti per farsi dare il 5/mille per la ricerca,siamo alla follia,e lui che incassa ogni anno milioni e milioni di euro con il ssn,sono QUATTRO ANNI CHE NON RINNOVA I CONTRATTI E I SOLDI I NOSTRI DELLE TASSE LI HA GIA’ INCASSATI,basta con questi predoni.

  2. Albert Nextein says:

    Diagnosi accettata.
    Il signor Rocca , che se non ricordo male è un industriale dell’acciaio, a capo di una piccola multinazionale, che suggerisce?
    Inizia lui a dare l’esempio cessando il versamento delle tasse e mettendo in busta ai suoi operai tutto quanto , così come fa Fidenato?
    Rocca, allora?
    Che ci dici?
    Comperiamo oro?
    Impugniamo randelli e andiamo a roma?

  3. Marco Mercanzin says:

    A forza di botte sulle gengive, qualcuno comincia a ragionare, cazzo !!!!!

    • Dan says:

      Le cose si capiscono solo in due modi: sensibilità propria o cazzotti sul naso.

      Esclusa la prima ipotesi per la maggior parte delle persone, rimane solo la seconda

      • Marco Mercanzin says:

        Eh, ma c’è sempre la terza ipotesi : quella del pugile suonato.
        Più ne prende e più continua nella stessa direzione finché stramazza a terra finito.

Leave a Comment