Ricchezza degli italiani a 8.619 miliardi. E fa gola agli gnomi Ue

di REDAZIONE

“Secondo stime preliminari, nel primo semestre del 2012 la ricchezza netta della famiglie italiane sarebbe ulteriormente diminuita, dello 0,5 per cento in termini nominali rispetto alla fine dello scorso dicembre”. E’ quanto emerge dal Supplemento al Bollettino della Banca d’Italia. “Nel corso del 2011 la ricchezza netta complessiva a prezzi correnti e’ diminuita dello 0,7 per cento; l’aumento delle attivita’ reali (1,3 per cento) e’ stato piu’ che compensato da una diminuzione delle attivita’ finanziarie (3,4 per cento) e da un aumento delle passivita’ (2,1 per cento). In termini reali- si legge- (utilizzando il deflatore dei consumi) la ricchezza netta si e’ ridotta del 3,4 per cento. Dalla fine del 2007, quando l’aggregato ha raggiunto il suo valore massimo in termini reali, il calo e’ stato complessivamente pari al 5,8 per cento”.
Alla fine del 2011, spiega Bankitalia, “la ricchezza netta delle famiglie italiane era pari a circa 8.619 miliardi di euro, corrispondenti a poco piu’ di 140 mila euro pro capite e 350 mila euro in media per famiglia”. E’ un patrimonio immenso, oltre quattro volte il debito pubblico dello Stato, e non ci sarebbe da sorprendersi se alla fine gli “gnomi” della Ue, della Bce e del Fmi puntino proprio a quel bottino per sistemare i conti dell’Italia e mettere in sicurezza il loro euro, che verrebbe inevitabilmente travolto da un eventuale default del nostro Paese.
Comunque “la distribuzione della ricchezza e’ caratterizzata da un elevato grado di concentrazione: molte famiglie detengono livelli modesti o nulli di ricchezza; all’opposto, poche famiglie dispongono di una ricchezza elevata”. Le informazioni sulla distribuzione della ricchezza, desunte dall’indagine campionaria della Banca d’Italia sui bilanci delle famiglie italiane, indicano che “alla fine del 2010 la meta’ piu’ povera delle famiglie italiane deteneva il 9,4 per cento della ricchezza totale, mentre il 10 per cento piu’ ricco deteneva il
45,9 per cento della ricchezza complessiva”. E’ quanto si legge dal Supplemento al Bollettino di Bankitalia.

Print Friendly, PDF & Email

Related Posts

2 Comments

  1. ferdinando says:

    L’avvoltoio sta girando sopra le nostre teste da un anno circa e ha già cominciato a spolparci….

  2. ferdinando says:

    Proprio su questo argomento si gioca la partita tra il patrimonio degli italiani e la bce (Goldman Sachs) il cui unico scopo è di FOTTERE i nostri risparmi. Se agli italiani va bene così, l’importante è che se ne rendano conto…
    L’avvoltoio sta girando sopra le nostre teste da un anno circa.

Leave a Comment