Renzi, Obama e l’Italia nazione per finta

ObamaRenzi-622x392

di SERGIO BIANCHINI – Lo sfacciato sostegno di Obama a Renzi sul referendum ha fatto tombolare il mio neutralismo. L’assoluta convergenza dei due leader sulla politica internazionale è davvero preoccupante. E ormai è chiaro che proprio questa convergenza tiene in piedi Renzi che è invece sempre più isolato in Italia ed in Europa .Ed è deciso a sostenere la sua sfida alle stesse regole Europee pur di “aprire l’Europa al mondo intero” cioè all’Africa.

Scandalosa è l’identità del linguaggio falsamente umanitario ed in realtà manipolatore che ricopre la  volontà implacabile di “salvare i naufraghi” che sono lo strumento inconsapevole della Africanizzazione forzata dell’Europa. Un quarto dei salvati proviene da Nigeria e Costa D’Avorio, due zone dell’Africa assolutamente lontane dalle aree turbolente e dove l’influenza del missionariato cattolico e del “petroliariato” Italo americano sono fortissimamente radicate.
Quindi alla fine un generico discorso sul merito della riforma costituzionale risulta impossibile. Forse è questo il malaugurato destino dell’Italia, non poter distinguere tra politica interna ed estera, tra le vicende interne e quelle internazionali. Quindi appare insormontabile l’organica incapacità dell’Italia di essere una nazione vera. Triste conclusione ma adesso mi viene proprio spontanea.
Print Friendly

Articoli Collegati

2 Commenti

  1. caterina says:

    cosa ci si può aspettare da un’Italia costruita distruggendo tutti i popoli che vi hanno vissuto per secoli e secoli, se non millenni, storie che si sono sedimentate costituendone l’ossatura e che da centosessant’anni si sono dati da fare per ridurla in poltiglia indistinta…hai voglia di portarti dietro il giullare strapagato per recitare Dante in televisione… così è spettacolo anche da oltreoceano, ma la realtà è ben diversa, e sfugge al nostro, ma anche all’altra parte dell’oceano, se mai l’hanno capita al di là dei loro interessi, armi e presunzioni di onnipotenza compresa… altro che democrazia!…

  2. Fil de fer says:

    E’ assolutamente da condividere questa analisi anche se molto sintetica.
    Il problema è che ci sono ” forze” che spingono per togliere diritti ai cittadini e renderli assuefatti e sudditi.
    Gli schiavi sono invece gli immigrati i quali oltre a far abbattere le paghe degli occidentali, vengono sfruttati il più possibile e se guardiamo alla prostituzione nelle strade italiane e la droga che viene venduta a tonnellate ogni anno ci si rende conto che qui non è più un gioco sporco di classe…..ma un vero e proprio attentato alle istituzioni, ai cittadini e alle libertà.
    Inutile che qualcuno mi convinca del contrario. Chi ha un minimo di cervello e pensa e riflette non può che arrivare a queste mie conclusioni.
    Ci troviamo difronte ad uno squarcio storico pericoloso e che potrebbe condizionare la vita di tutti in modo negativo e distruttivo.
    Le soluzioni ci sono. Basta non votare sempre quelli o gli altri ma persone nuove, competenti e svincolate dai partiti vere botteghe oscure e parassitarie.
    WSM

Lascia un Commento