Reguzzoni: non mi ricandido e non capisco il nuovo corso

di REDAZIONE

Marco Reguzzoni non si ricandida in parlamento. Lo ha annunciato lo stesso ex presidente dei deputati del Carroccio ed ex presidente della Provincia di Varese in una lettera ai militanti della sua zona. “Forse, puo apparire una scelta incongruente, forse addirittura dissennata poiche non e comune la rinuncia a un incarico ritenuto prestigioso e fin troppo retribuito, ma ho deciso di non ricandidarmi alle prossime elezioni”, ha
spiegato.

Questo “non significa che il progetto politico che mi ha portato nella Lega molti anni fa non sia ancora attuale: federalismo e liberta, meno stato e meno partiti, ogni fratello padrone a casa sua” secondo la formula di Carlo Cattaneo. E linsegnamento di Miglio, e il progetto di Bossi e della Lega delle origini, sono i nostri ideali”, ha
ricordato Reguzzoni. “Per contro, non capisco molte cose del nuovo corso del movimento cui appartengo: dal modo brusco di pensionare Bossi, allandamento altalenante dei rapporti con le altre forze politiche”, ha sottolineato.
“Quindi, lesigenza di cambiare, di modernizzarci e di affermare i nostri ideali mi porta a continuare – credo finche‘ avro vita – la mia passione e il mio impegno per la nostra comunita e per il futuro dei nostri figli”, ha proseguito. “Un impegno che proseguiro tornando al contempo a un lavoro normale, riprendendo la mia attivita‘ imprenditoriale perche ho sempre pensato che la politica si fa per passione e non per professione”, ha concluso, “agli amici della Lega e a tutti coloro che hanno tanto insistito per una mia ricandidatura voglio dare la certezza che il mio impegno non finisce qui, anzi, libero da vincoli, puo riprendere con rinnovato vigore, maggiore concretezza e la stessa determinazione di sempre”.

Print Friendly, PDF & Email

Recent Posts

8 Comments

  1. Scope e matrimoni says:

    Renzo Bossi si dimette per 50 euro di carburante rimborsati dalla Lega… Reguzzoni molla la poltrona perchè tocca con mano che da lì, il sistema romanocentrico non si cambia…etc etc etc…

    E Lega che si definiva degli Onesti, che cosa fa? Sventola ancora scope di saggina??? Oppure sono tutti al ristorante in Liguria, in pasticceria, in tabaccheria o – eccezziunale veramente – al Matrimonio della figlia di qualcuno? Migliaia di euro di soldi pubblici ciulati senza vergogna… avranno ancora le scope in mano? O da un’altra parte?

    Aspetti Reguzzoni che mica è ancora finita…

  2. Iljic says:

    Mi ha colpito questa scelta. positivamente. Anzi molto positivamente. cCnosco molti che hanno fato gli stessi discorsi ma poi, subito a far guerra per avere di nuovo il posto. Tu invece stai dimostrando una coerenza davvero unica.

  3. giovanni says:

    da quando ti conosco ci siamo trovati in disaccordo molte volte, ma questa scelta ti rende il giusto merito. La lega non è nata per stare a Roma ma per portarci fuori dalla palude. hai provato, hai toccato con mano, hai visto che a stare li non si ottiene nulla, spesso per colpa di alcuni leghisti ormai incartapecoriti sulle loro poltrone. c’è la dentro gente che occupa da 20 anni la stessa poltrona e non ha mai fatto nemmeno un intervento. tu hai provato 5 anni e, visto come gira, hai deciso di non ricandidarti. cosa poso dire? Bravo e complimenti, si dovrà ricominciare da zero, ma saremo in molti

  4. maroniano doc says:

    Reguzzoni non sei tu che scegli di non candidarti ma siamo noi che non ti avremmo candidato viva la nuova Lega di Maroni, Salvini, Cecchetti, Stucchi e via dicendo, fuori dalle balle i cerchisti

  5. Veritas says:

    Primo, Bossi si è pensionato da solo:
    Secondo per la sua salute, meglio fare il presidente: Regozzoni non faccia finta che Bossi sia quello ante 2004,
    Terzo e molto importante ; prima di tornare ad occuparsi di politica, impari ad ascoltare, si eserciti perchè comandare non basta,

  6. Sac says:

    Onore onore onore. Salvini mai potrà nemmeno baciargli la pantofola!

  7. biboppo says:

    Bravo, bravo. Fai fare anticamera ai giornalisti de “la Padania” costretti a rincorrerti per una dichiarazione quando eri capogruppo alla Camera e vedi cosa ti capita…
    Pensavi di contare tanto? Ora conti un c….
    Non rimarrari solo, la lista è presto destinata ad allungarsi.

Reply to leone3 Cancel Reply