Reguzzoni: “Bossi come Gandhi”!!! Che preparino la marcia del grano?

di TONTOLO

Devo dire che questa mi era proprio sfuggita. Poi ieri, dopo aver chiuso la mia superveranda in un campeggio sul lago d’Orta, mi son messo a navigare. In rete e non sul lago, sia chiaro. E ho sobbalzato davanti al titolo di un sito di informazione locale del Varesotto. Eccolo: “Reguzzoni: Bossi come Gandhi”. Ohibò, prima sorpresa: il Marco da Busto Arsizio, dopo mesi di apnea per non dire di sparizione, torna sulle cronache locali: almeno sappiamo che in via e lotta con chi non si sa. Seconda sorpresa: l’azzardo dell’accostamento, visto quantomeno non risultare alle cronache dell’epoca che il parentado del mahatma abbia combinato gli sconquassi dei famili di Gemonio.

La frase è stata pronunciata alla festa leghista di casa tenuta al Museo del Tessile. Dopo aver ascoltato da dietro il palco il discorso di Bossi, Reguzzoni si è rivolto brevemente al pubblico giusto per dare un senso al suo nome stampato sui volantini della festa. Pochi secondi davanti al microfono, il tempo necessario per rivolgere un elogio all’attuale Presidente del Carroccio, azzardando un paragone con un grandissimo della storia: “Non si può parlare dopo Bossi – ha commentato – Lui è l’unico che non si è mai piegato per i propri interessi personali. Ci sono pochi uomini dalla caratura morale tale da ricevere uno schiaffo e porgere l’altra guancia. Persone come Gandhi e, per nostra fortuna, come Umberto Bossi”.

Oh mamma, che il Vecchio ex Capo e il suo delfino (oggi a che cosa non si sa) stiano preparando qualche sorpresa? Magari una marcia del sale. O forse meglio una del grano…

Print Friendly, PDF & Email

Related Posts

5 Comments

  1. gigi ragagnin says:

    dicevano tutti che fosse così intelligente quel reguzzoni ….

  2. giuseppe says:

    a veramente ragione EL Pistola, vanno proprio a raccogliere il “grano”.

  3. Marco says:

    Reguzzoni la smetta di andare in giro a prendere per il culo i militanti: Bossi si è “piegato” da sempre ai suoi interessi personali (non necessariamente economici)…è, credo, l’unica vera costante di tutta la sua vita.

  4. Don Ferrante says:

    Provo da anni un’ immensa e lacerante pena…..per me

    stesso, perché un tempo ho “lavorato” per queste…..grandi

    anime ….de li mortacci !!!!

Leave a Comment