Referendum veneto, a un mese dalla legge…. ancora nessuna regola

di DISCANTABAUCHIveneto stato muro

Sui social c’è agitazione, c’ fermento nel mondo dell’indipendentismo che viaggia alla velocità di internet. Perché viene sollevata una questione. Eccola qua:

Legge Regionale 16/2014 pubblicata il 24 giugno 2014 (BUR 62).

Recita così l’articolo 2 comma 1:

1. La propaganda, le procedure di voto e la proclamazione ufficiale del risultato relativa allo svolgimento del referendum previsto dalla presente legge saranno disciplinate dalle disposizioni che saranno emanate dalla Giunta regionale del Veneto entro trenta giorni dalla pubblicazione della presente legge nel Bollettino Ufficiale della Regione del Veneto”.

Siamo al pelo, vero?

 

Print Friendly, PDF & Email

Recent Posts

2 Comments

  1. Dan says:

    Probabilmente saranno ancora occupati a sistemare qualche comma che li autorizza a fare altre spese pazze.
    L’importante è che i veneti continuino a parlare, a pensare di dover fare qualcosa ma, nel frattempo, non si dimentichino di continuare a pagare tutte le tasse fino all’ultimo centesimo.

  2. Lando Mauro says:

    Semplicemente, la Regione Veneto, ente amministrativo di uno Stato occupante dal nome Italia, non fa altro che eseguire gli “ordini” dall’alto, quindi siamo tutti schiavi o sudditi (cambia poco).
    A questo punto, se nulla accadrà entro 48 ore, penso che ormai dovremo (noi Veneti) passare ad altri mezzi.
    La libertà non ce la da nessuno, dobbiamo prendercela.

Leave a Comment