Referendum in Veneto: Valdegamberi presenta il progetto di legge

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO

Oggi pomeriggio, con la del presenza del segretario di Indipendenza Veneta Lodovico Pizzati, la Commissione Affari Istituzionali del Consiglio Regionale del Veneto ha esaminato il progetto di legge 342 presentato dal consigliere regionale Stefano Valdegamberi per l’indizione del referendum per l’indipendenza del Veneto da tenersi il prossimo 6 ottobre.

Si tratta di un grande passo in avanti verso l’approvazione della legge referendaria in Consiglio Regionale e che rappresenta un salto di qualità politico, con l’ingresso in sede istituzionale di un progetto che è stato concepito e ideato da Indipendenza Veneta, con la manifestazione che aveva visto la presenza di diverse migliaia di cittadini veneti lo scorso 16 febbraio a Venezia.

Il consigliere regionale Stefano Valdegamberi ha presentato il disegno di legge per permettere l’attuazione della risoluzione 44/2012 e per accelerare il processo che riguarda l’esigenza di salvaguardia della volontà popolare. “La questione va affrontata secondo le regole della democrazia e senza cadere nelle facili demagogie, seguendo le norme del diritto internazionale”, ha dichiarato Stefano Valdegamberi. “L’approvazione della legge referendaria va concepita non in chiave isolazionistica, bensì secondo uno spirito europeo, che veda l’attuazione del processo di integrazione che non può più essere quello meramente finanziario e delle banche, ma deve ora riguardare i Popoli Europei. Il processo di attuazione del federalismo in Europa deve comprendere realtà territoriali omogenee che abbiano una base storica e delle affinità e che non rispondano a invenzioni artificiali come poteva essere la Padania. In tal senso il territorio veneto ha visto una storia di 1.100 anni di indipendenza della Repubblica Veneta che oggi non possiamo dimenticare e costituisce una base anche per il futuro, specie nel momento in cui i processi di delega di sovranità degli stati nazionali riguardano da un lato l’Unione Europea e dall’altro proprio l’avvicinamento del governo al territorio. Non è una visione retrogada, ma una visione di sviluppo dell’Europa del futuro.”

Il segretario di Indipendenza Veneta Lodovico Pizzati ha dichiarato: “dopo aver partecipato alla presentazione in Commissione risulta chiaro che più si approfondisce il tema e ne uscirà una decisione trasversale e condivisa a favore di un’iniziativa che vuole semplicemente dare voce ai cittadini.”
Ha quindi concluso Pizzati: “a prescindere dalle posizioni sull’indipendenza, immagino che tutti vogliano che i veneti diano il loro giudizio su quanto sia inadeguato lo stato italiano nei confronti dei cittadini di questa Regione.”

Ufficio stampa
Indipendenza Veneta

Print Friendly, PDF & Email

Related Posts

9 Comments

  1. IL SERENISSIMO PRINCIPE FA SAPERE CHE..... says:

    NON ESISTE NESSUN REFERENDUM A MONITORAGGIO INTERNAZIONALE CON ONU ECC…..

    L’ITALIA E’ VINCOLATA AL TRATTATO DI LISBONA CHE PREVEDE UNA SOLA E UNICA NAZIONALITA’ EUROPEA.

    QUESTI FINTI PARTITI INDIPENDENTISTI CHE CELEBRANO IL TRICOLORE, E LA PROPOSTA DI LEGGE “VALDEGAMBERI” ….SONO PAGLIACCIATE !!!

    MA L’AVETE LETTA LA PROPOSTA DI LEGGE ?

    1- E’ una legge di fonte regionale e non costituzionale, quindi non può interferire sull’assetto territoriale italiano; è INCOSTITUZIONALE !!

    2- Si parla di un referendum CONSULTIVO ( valore nullo), non EFFETTIVO E CONFERMATIVO.

    La vogliamo smettere di prendere in giro, per l’ennesima volta, il popolo bue e ignorante con false promesse, come ha fatto la lega per anni ?

    VEDO CHE AL LIMITE NON C’E’ PEGGIO !! NON E’ UNA QUESTIONE DI CONSENSO MA DI REGOLE BASE, CHE QUESTE PERSONE NON CONOSCONO O FANNO FINTA DI NON SAPERE PER SCOPI ELETTORALI.

  2. Fabio says:

    siete degli sfigati, lasciatevelo dire. secondo me avete pure la testier incrostata

  3. IL SERENISSIMO PRINCIPE FA SAPERE CHE..... says:

    QUESTO DEMOCRISTIANO SALITO SUL TRENO TARGATO “INDIPENDENZA VENETA”, DOVREBBE SOLO VERGOGNARSI DI NON CONOSCERE:

    – la costituzione italiana;

    – il vero diritto internazionale;

    – quanto prevede il TRATTATO DI LISBONA, che l’Italia ha firmato e ratificato;

    – LE FONTI DEL DIRITTO.

    Voi, Indipendenza Veneta con i loro avvocati “caregari” e ciarlatani, dovreste solo vergognarvi di prendere in giro i veneti e pretendere che siano degli idioti come i leghisti. D’altronde non mi meraviglio della loro azione politica, visto che questi indipendentisti escono quasi tutti dalla lega.

    State solo cavalcando un’onda, che si chiama “Indipendenza” senza la giusta tavola da surf.

    Vi mancano gli strumenti per dialogare di queste dinamiche. Questa legge “Valdegamberi” è un bluff, incostituzionale !!!!!!!!!!!

    Con solerzia insisto, non dovrebbero essere i poveri imprenditori ad ammazzarsi ( per fortuna c’è la LIFE, che vi può aiutare), ma questi SPARA CAZZATE….DEI PARTITI INDIPENDENTISTI, DOVREBBERO FARLA FINITA CON QUESTE CAZZATE DEL REFERENDUM INDIPENDENTISTA SENZA UNA REGIONE AUTONOMA E UN PARLAMENTO DEI VENETI.

  4. luigi bandiera says:

    Varda ti’…

    son nda’ al fio’ de Indipandensa veneta. Qua’ a Paexe. Antiko borgo QUAGLIA.

    iero in prima fia a sinistra dei relatori. Col giubin de pee, nera, no, de daino maron.

    Tuto benon fin skuaxi aea fine. KAX SE NO I TAXE GNANKA KO XE UN BEN PAR ORI, un teron intarvien co na dimanda e podopo un monoegoeo ke no finia mai…

    Tuto inpernia’ sul star uni e indivisibii..!

    NA GRAN MERDA TERONIKA..!

    Noi veneti con forte accento siculo, vogliamo, diciamo pretendiamo e non mi ricordo.
    Lo resettavo d’ufficio in tempo reale. MERDA COMUNQUE FACEVA VIA BOCCA..!

    Poi, girava indisturbato tra gli avventori…

    Se fosse stato un veneto in sicilia a sparare quello che lui sparo’ tra noi… non ne usciva di certo tale e quale la sua entrata.

    E dikono ankora ke siamo uniti e fratelli..!

    BASTA UMILIAZIONI..!!!!!!!!!!!!!!!!!

    NON SE NE PUO’ PROPRIO PIU’..!!

    PSM

    • Adriano Giuliano says:

      Noi veneti siamo stati troppo civili con gli incivili provenienti da altri territori della penisola.
      Una persona del genere va ignorata e non intavolare alcuna discussione è il miglior modo per ripagarla del suo stupido discorso.

      • luigi bandiera says:

        Adriano G.,

        mi tocca di dire una frase del ormai kaput Belzebu’:

        dicono che io sia nano, ma intorno a me non vedo giganti.

        PSM

  5. luigi bandiera says:

    Ma kax, QUANTE ENERGIE DISPERSE. BUTAE VIA..!

    Anka sta sera l’indipendenza veneta xe qua nel me paexe de Paexe, visin proprio: a tresento metri da kaxa mea.

    MA XEI KUA’ PA DIR KOSA MO..??

    SPEREM PAR FAR… MA NE DUBITO..!

    NE DIRAI KE SEMO AUTOCTONI e quindi val el ius soli O CHE SEMO MONE..?? O SOTO DOMINIO..?

    Toxati, spece se se inteighenti, saveu o no che BIXOGNA rifar i AUTOCTONI..?? DA PIU’ MONE GHEMO DA FARLI MENO MONE.
    Tratemoi come na bateria auto. Col piu’ e col meno.

    Se no me kapi’, so sto argomento, NDE’ SKONDARVE..!!

    PSM

    Ah, forse vao a sscoltar e sperem de tegnerme e no intarvegner : no voria ofendar kalkedun…

    Ma go trinka’… sta sera.

    Te sa no, ea mea, ke kax dixea mo..? …al sol sfiorar e so vesti (abiti) i te fa metar in gaera..!!

    Ghe no una par ogni okaxion..!

    Eko, el Gobbo, Andreoti, no ga mai dopara’ i toghi.

    Kax. gnente querele parn8ussun.
    Ecco, ndoe mi lo go amirta’ davero.

    Anka mi no voria mai difendarme da e queree..!!

    E xe par i DEBOI.!

    E dunque..?

    PSM

    • mv1297 says:

      te me pari alquanto alterå. se non te ghe credi all’indipendenza, resta come che te sì. noialtri demo avanti e la gavremo.

      • luigi bandiera says:

        mv “agusta”,

        te me pari un fia’ de quei che ghe crede aea befana… ansi beffana.

        Mi son quel mona ke xe da trenta e pi’ ani ke serka de svejar i veneti. Deso se rivai vialtri e pense’ ke kealtri no gabia fato gnente. Ansi, serke’ de insultarli diretamente o indiretamente.

        Se no dormivi vialtri quando semo partii nialtri (ecco il disk ke dicevo in altro post, mi o go pi’ eongo de ti e o viceversa) forse a sta ora ierimo xa indipandenti.
        Ma xe sucesso che nialtri se ghemo moso (no diarea) e valtri se stai skonti..! O dormivi..!

        Ma sta kua’ el problema: no dovemo far quel ke vol i talianikani, ma quel ke voemo nialtri.

        El talianstrakan cosa faeo?

        El fa che se sbaremo tra de nialtri… e intanto ju’ rinforsa i ormeji..!
        EL NE PORTA VIA TUTTO..!!!!!!!!!!!!!!!

        Se no a kapìmo, altro ke indipandensa (si dovaria partir anka ko ea LENGOEA), staremo iloti o ssciavi in eterno..!!

        Gavemo a che far ko xente ke ga fato un INPERO GRANDISIMO, no ko mone..!!!

        Pero’, a sentir uno come mi ke intarvien kua’, mi sonti mona e stronso, ju no..!

        Andreoti dixea: i me dixe ke mi sonti nano.
        Beh, mi no vedo intorno a mi dei giganti..!

        AMEN

        Se mi sonti mona e stronso, intorno a mi ke kax poso vedar..??

        Xente come mi o kome i marsiani..??

        Te capisi ke a star a sti livei se va soto del liveo no kanpagna, ma soto el liveo FOGNARIO..!!

        Ri AMEN

Leave a Comment