Referendum. Il Sud ha abbandonato Renzi, lo si sapeva da ottobre…

 

CS pol 01 pagnoncelli referendum copia

di SERGIO BIANCHINI – Stava già tutto scritto. Il sondaggio di Pagnoncelli sul Corriere della Sera dei primi di ottobre 2016 è chiarissimo e mostra, area per area, partito per partito, corrente per corrente, che l’opposizione al cambiamento della Costituzione è forte proprio la dove abbondano le iniquità dello stato attuale e le vecchie concezioni con la vecchia rendita di posizione ideologica.
L’attivismo nordista ancora una volta si posiziona oggettivamente e incredibilmente nel favorire il sudismo anzichè operare per l’alleanza con centro finalmente libero dalla catena assistenzialista.
Butto lì una provocazione. Come minimo a mio parere il nordismo attivo dovrebbe astenersi.
Il quotidiano di via Solferino mostra  dati interessantissimi. E ogni giorno vediamo le grida dei vecchi parrucconi che per anni ci hanno disprezzato. Con loro dovremmo essere sintonizzati?

pagnoncelli

 

Print Friendly

Articoli Recenti

4 Commenti

  1. Castagno 12 says:

    Nei fatti “L’ATTIVISMO NORDISTA” NON ESISTE. Si agita a vuoto e basta.
    Per quanto riguarda la politica, la quasi totalità degli italiani è disinformata.
    Non vedo perchè UN INDIPENDENTISTA INFORMATO (una rarità) dovrebbe basarsi su ciò che decidono gli altri (in funzione di ciò che non sanno). Perchè dovrebbe cercare alleanze ? E che argomenti porterebbe A FAVORE DEL NO se ignora ANCHE che l’attuale Costituzione ha tagliato le gambe al popolo italiano ?
    Nessuno è obbligato a leggere i miei commenti, ma scriva almeno cose utili e informi adeguatamente.
    “Il nordismo attivo dovrebbe astenersi” dal voto ? Ma così farebbe vincere il SI’ ?
    Signor Bianchini, la sua non è una provocazione, ma una pensata BALORDA.
    Questo referendum CONSERVA e DIFENDE l’ennesimo INGANNO per il popolo.
    Recentemente, in 4 o 5 miei srcitti ho segnalato quanto segue: http://www.quieuropa.it
    articolo : “IL GRANDE TRADIMENTO: LA COSTITUENTE RIFIUTO’ DI INSERIRE LA SOVRANITA’ MONETARIA” – ” Il tradimento della Sovranità Monetaria avvenne con i “padri costituenti” che la rifiutarono” – di Sara Lapico – 27 Aprile 2016
    Chi non è capace di reperire questo articolo nell’archivio di “qui Europa”, può scrivere il titolo su Google e trova il blog.
    Domando come è possibile occuparsi di questo referendum, valutando alleanze che NON DOVREBBERO NEPPURE ESSERE PRESE IN CONSIDERAZIONE E IGNORANDO TOTALMENTE IL MONTENIMENTO DELL’INGANNO NEI CONFRONTI DEL POPOLO.
    Gli italiani, UNA IPOTESI DI POPOLO, per i Mondialisti DEVONO RESTARE PRIVI DI SOVRANITA’.
    Quindi SI VA A VOTARE “NO” PERCHE’ E’ INTOLLERABILE UNA SECONDA TRUFFA.
    CHI SI ASTIENE DAL VOTO, FORNISCE L’ENNESIMO SERVIZIO AL GOVERNO MONDIALE E IL MAGGIORDOMO RENZI, RINGRAZIA.
    IL TEMPO VA UTILIZZATO PER INFORMARE IL POPOLO IGNORANTE, NON PER CERCARE ALLEANZE INUTILI E INQUALIFICABILI .

  2. Padano says:

    La riforma toglie poteri alle Regioni: non vedo perchè dovremmo essere d’accordo.

    • Castagno 12 says:

      Preso atto che IL POTERE E’ NELLE MANI DEL GOVERNO MONDIALE, le Regioni sI occupano solo della loro sopravvivenza e dei problemi secondari.
      Il tutto NON PUO’ ESSERE DEFINITO POTERE, ma semplicemente una ENNESIMA SERVILE PASTRUGNATA ITALIANA .

      • Castagno 12 says:

        Per favorire, INCREMENTARE e gestire L’INVASIONE, VENGONO UTILIZZATI I SOLDI DEI CONTRIBUENTI.
        Dove sarebbe localizzato IL POTERE DEGLI ITALIANI CHE DA TROPPI ANNI ACCUSANO UN SONNO PATOLOGICO, NON FISIOLOGICO ?

Lascia un Commento