Mas, pronti a elezioni anticipate per un plebiscito indipendentista

di REDAZIONEartur mas 2

Il presidente catalano, Artur Mas, ha assicurato che il suo governo farà di tutto perché i catalani votino il prossimo 9 novembre il referendum sull’indipendenza, ma non sembra disposto a portare il paese a una crisi istituzionale mantenendo la consultazione nelle urne, se questa è dichiarata illegale. In un’intervista  a The New York Times, Mas ha ribadito che “L’unico programma è votare il 9 novembre e stiamo prendendo in considerazione tutte le possibili strade dentro la legalita’”. Il presidente catalano ha assicurato che “non c’è un piano B’, tuttavia ha rilevato che elezioni anticipate in chiave “plebiscitaria” per il fronte indipendentista rappresentano “l’ultima alternativa” e sono “in un cassetto che per il momento resta chiuso”. “Questo cassetto si aprirà solo se c’è consenso fra le forze a favore della consultazione e per ora questo consenso non esiste”, ha aggiunto l’esponente di CiU. I gruppi politici a favore del referendum – Ciu, Erc, Icv e Cup – torneranno oggi a riunirsi, dopo l’incontro avuto venerdì scorso, per individuare una strategia da seguire, dopo che la Corte costituzionale ha sospeso la legge di consultazione e il decreto di convocazione del referendum approvati dalla Generalitat. 

Print Friendly, PDF & Email

Recent Posts

Leave a Comment