Referendum catalano, Tajani dice che l’Europa non deve difendere il diritto all’autodeterminazione

catalogna2di ANGELO VALENTINO – Sentite l’ultima. L’Unione Europea non può intervenire nel ‘conflitto catalano’ fra Barcellona e Madrid in quanto si tratta di un problema interno, secondo il presidente dell’Europarlamento Antonio Tajani. In una intervista a La Vanguardia, Tajani ha precisato che “si tratta di un problema politico che deve essere risolto all’interno del paese. Noi non possiamo intervenire”. Il presidente dell’Europarlamento ha anche affermato che “il diritto costituzionale europeo integra anche il diritto costituzionale di ogni paese, e l’Ue non può modificarlo”.

Ma Tajani non sa, e con lui l’Europa, che il diritto all’autodeterminazione è sancito dalle Nazioni unite?

D’altra parte, se l’Europa se ne frega degli sbarchi, può fregarsene forse dei diritti dei popoli europei?

Il governo catalano del presidente secessionista Carles Puigdemont ha annunciato per il primo ottobre un referendum sull’indipendenza e rivendica per i catalani il “diritto di decidere” gia’ riconosciuto agli scozzesi. Ma il premier spagnolo Mariano Rajoy ha definito “illegale” in base alla costituzione approvata nel 1978 nella transizione fra dittatura e democrazia il referendum catalano e promesso di impedirlo “con ogni mezzo”. Tajani, verremo a chiedere all’europarlamento che rappresenti, se l’uso della forza è indifferente ai culi di pietra che siedono a Strasburgo e Bruxelles.

Print Friendly

Related Posts

One Comment

  1. RENZO says:

    Tajani chi?
    Ma va a dare via il…. se trovi chi lo vuole!!!
    Catalunya libera
    WSM

Leave a Comment