Referendum, Bossi: Noi indipendenti come Catalogna? Mi piacerebbe

bossi nuovo

“L’autonomia e’ il contrario dell’indipendenza. Ci danno un po’ di soldi solo per non farci andar via. Ma il nord si sta deindustrializzando, le aziende chiudono. Quindi per necessita’ anche noi indipendentisti ci accontentiamo dell’autonomia che vuole Salvini”. Cosi’ Umberto Bossi commenta i referendum per l’autonomia che si terranno in Lombardia e Veneto il 22 ottobre, in un’intervista al settimanale Oggi. “In concreto, se la Lombardia avesse lo statuto speciale come Trentino, Friuli, Sicilia o Sardegna, recupereremmo la meta’ dei 57 miliardi annui di residuo fiscale che oggi lo stato trattiene. E l’economia ripartirebbe”. Gli spagnoli accusano i separatisti catalani di inscenare la rivolta dei ricchi. “No, dei liberi”, risponde il senatur che sul referendum della Catalogna dice: “Lo stato-nazione, in Spagna come in Italia, e’ in crisi. Madrid ha tradito le aspettative. Lo stato centrale trasforma le democrazie in monarchie. Tutti ora pensano che il problema sia l’Europa. Ma in realta’ il problema e’ lo stato centrale”.

“Lo Stato-nazione, in Spagna come in Italia, è in crisi. Madrid ha tradito le aspettative. Lo Stato centrale trasforma le democrazie in monarchie. Tutti ora pensano che il problema sia l’Europa. Ma in realtà il problema è lo stato centrale”. Il referendum in Catalogna a suo giudizio è testimonianza “non dei ricchi ma dei liberi”.

“In concreto, se la Lombardia avesse lo statuto speciale come Trentino, Friuli, Sicilia o Sardegna, recupereremmo la metà dei 57 miliardi annui di residuo fiscale che oggi lo stato trattiene. E l’economia ripartirebbe”, dice ancora. “Gli spagnoli accusano i separatisti catalani di inscenare la rivolta dei ricchi. «No, dei liberi», risponde il senatur. Che sul referendum della Catalogna dice: «Lo stato-nazione, in Spagna come in Italia, è in crisi. Madrid ha tradito le aspettative. Lo stato centrale trasforma le democrazie in monarchie. Tutti ora pensano che il problema sia l’Europa. Ma in realtà il problema è lo stato centrale”, aggiunge. A ‘Oggi’ Bossi parla anche della sua vicenda personale: «A Milano mi hanno accusato di essere un ladro. Ma io ho lasciato la Lega con un bilancio attivo di 41 milioni”.

Print Friendly, PDF & Email

Recent Posts

Leave a Comment