Radio Padania, via la Galanti imperversa l’alieno Lissoni. E questo è il nuovo?

di TONTOLO

Pulizie nei mezzi di comunicazione leghisti. A farne le spese sono finora state tre donne, una amica della Monica Rizzi, una portavoce del Marco Reguzzoni e l’altra – molto più illustre – è Renata Galanti. L’onnipresente voce stridula del Cerchio, il megafono di Gemonio, la regiura di una bidonata di associazioni più o meno fasulle che si alternavano a Radio Padania a parlare di tutto e di nulla. Epurato un tuttologo, ora però ne imperversa un altro ancora più tuttologo: è solo leggermente cambiata la predominanza degli argomenti principali. Da un allegro volteggiare di cagnolini, pietanzini e rimedi medici (tutti sovrastati dalla Galanti che non faceva parlare nessuno), oggi è tutto un serioso susseguirsi di dischi volanti, revisionismo biblico e allucinazioni collettive: il tutto mescolato a dotte interpretazioni politiche. Imperversa giorno e notte tale Alfredo Lissoni (che peraltro non compare sul poco aggiornato sito della Radio) che stordisce le vecchiette con agghiaccianti storie di gente rapita dagli alieni, che intervista scienziati e filosofi di chiara fama lissoniana che, tutti concordi, sostengono senza farsi scappare da ridere che i marziani sono fra di noi, che ci curano e che evitano di manifestarsi solo per paura di essere tassati da Monti. L’altro giorno intervistava nientepòpòdimeno che Margherita Hack, che svolazzava sicura nelle placide acque dell’animalismo un po’ alieno (prevalgono scodinzolanti creaturine azzurre) della nuova Lega, lei che della Lega (ma forse era la vecchia Lega…) ha sempre detto peste e corna. É proprio cambiata Via Bellerio!! Fra un Ufo e l’altro, questo ispirato emulo del Kolosimo discetta di alta politica e lo fa con l’ausilio di un altro tuttologo che sfoggia un pesante accento magrebino. Qualcuno sostiene che sia anche lo stesso personaggio che recita la nota sigla di una seguita trasmissione del mattino. É propria cambiata via Bellerio!! Ma se è questo il nuovo corso, fatto di marziani e marocchini, di tuttologi e fenomeni paranormali, tanto valeva tenersi la Galanti, che almeno era padana!

Print Friendly, PDF & Email

Related Posts

7 Comments

  1. druides says:

    La vegliarda era proprio inascoltabile. Ma, anche quello di adesso, fa pena.
    Forse, se si desse spazio al Gilberto Oneto, si acquisterebbe in cultura, passione e ascolti.

  2. gigi ragagnin says:

    anni fa (molti) quando ero leghista, ascoltavo radio padania, ma la signora Galanti mi ha sempre infastidito (sia per la voce che per i contenuti). finalmente l’hanno fatta fuori (non lo sapevo perchè non ascolto più quella radio). sempre meglio gli UFO del cerchio magico.

  3. Rob Roy says:

    Anche Radio Padania verrà controllata dalla badante padana Votino!!! Prima Il Nord….(della Campania…)!!

  4. Marco says:

    Concordo.
    Questo Lissoni è francamente impresentabile e non capisco come gli si possa dare così tanto spazio.

    Nelle ultime settimane mi è capitato di sentire per tre volte le sue trasmissioni (per pochi minuti, non ce la faccio proprio a seguirle di più) e ho avuto la “fortuna” di essere aggiornato sulle seguenti “verità”…

    1) Scie chimiche e HAARP; quest’ultimo, secondo un radioascoltatore, avrebbe causato anche i recenti terremoti della bassa padana.

    2) Le più stravaganti teorie degli animalisti – vegan – antispecisti – new age (con la povera vecchietta che chiama e, sentendosi una merda, ammette che lei purtroppo la carne la mangia ma è perchè l’hanno abituata così);

    3) La teoria della terra concava: la terra internamente è abitata da una civiltà (o da più civiltà); quest’ultima evidenza (ehm) era confermata da un “esperto” siciliano (che il Lissoni chiamava, se ricordo bene, professore), imbarazzato e dall’italiano incerto; il tutto si svolgeva in un quadretto involontariamente comico pechè i due fingevano distacco ma era evidente come avessero già concordato in precedenza il contenuto dell’intervista.

    E si è trattato solo di un piccolo assaggio…

    Questo il suo sito, che posto solo per far notare il piccolo “sberleffo” rivolto ai padanisti, realizzato attraverso la parola “rubriche” scritta in italico tricolore:
    http://www.alfredolissoni.net/index.htm

    • armida perelli says:

      ma non lo sapevi che i leghisti credono ancora alle entità misteriose? Che la magia è una delle componenti del leghismo come anche la profonda superstizione? L’ignoranza portata alla luce del sole e sbandierata come cultura popolana ecco una buona definizione del leghismo, e pari sono cerchisti e barbari….chiedete a Rai Parlamento dove c’è una serie di cime leghiste un servizietto sull’argomento che magari ci ritirano fuori la santa patrona di Catania….la fine è nota ma fino a quando dovremo pazientare?????

  5. berufpadan says:

    Ragazzi per qualsiasi problema basta rivolgersi a Caparini, lui è capace di risolvere qualsiasi questione, ha u8na visiuone futurista del mondo e per quel che riguarda l’informazione ha una cervello che è superiore perfino a Murdoch. In effetti hya ottenuto risultati magnifici. E in più uno capace di passare da asciugamano del Trota a suo grande accusatore in due mesi merita rispetto!!!!!!

  6. Gigi says:

    Ma Margherita Hacker sabota i siti?

Leave a Comment