Radical-chic e sinistri ci han proprio rotto le palle

di GIAN LUIGI LOMBARDI CERRI

Per i sinistri italioti la solfa è sempre quella: i leghisti sono ignoranti e fascisti, i grillini sono ignoranti e fascisti, i berlusconiani sono ignoranti , fascisti e corrotti e se uno qualsiasi dei tre citati cerca di fare gli interessi dei cittadini viene subito accusato come “populista”. Insomma a questi sinistro-progressisti non glie ne va mai proprio bene una.

Vediamo però di guardarli un po’ più da vicino. L’attuale PD è la “trasformata “ (non proprio di Laplace) del vecchio PCI, attraverso molteplici passaggi di pura targa, aventi come unico obbiettivo quello di distrarre l’opinione pubblica dal nome di un passato non proprio esaltante. In questa trasformazione si sono mantenuti intatti: modo di pensare e sistemi operativi. Ecco quindi come hanno prodotto la mini classifica di cui sopra. Fascisti sono tutti quelli che non la pensano come i PDini e ignoranti per i cosiddetti intellettuali organici ( tali per darsi continuamente del bravo reciprocamente). A prescindere dal fatto che non c’è nessuna Legge fisica che permetta di ritenere che il genio stia , prevalentemente , entro una qualsiasi idea politica. Al difuori, naturalmente dell’area marxista.

Entrando più nel vivo della storia del PD ci si accorge che, mentre la stragrande maggioranza di quelli che ragiona “a sinistra”, nei paesi civili, non è di pensiero comunista, ma di pensiero socialista. E cerchiamo di non confondere le carte gabbando per socialismo ciò che è invece comunismo puro anche se mascherato. In Italia, unico tra i paesi civili il PD è il derivato diretto dal PC , dopo essere riuscito a far fuori, sempre per via giudiziaria, il pericoloso rivale PSI. Ora, che gli dà fastidio Berlusconi percorrono la stessa via e usano lo stesso metodo. Metodo che risale ai tempi dei soviet.

E non è detto che se Renzi dovesse diventare ingombrante non scatenino la magistratura anche contro di lui. Sono noti a tutti i problemi micidiali che affliggono l’Italia: Non staremo ad elencarli perché sono stranoti. Quello che vogliamo sottolineare è che la soluzione rapida di questi problemi è VITALE. Orbene a che cosa pensano i gestori del PC-PD? Oh, semplice:

– A risolvere il problema del matrimonio tra i gay.

– A curare gli interessi degli extracomunitari a scapito degli italiani.

– A svuotare le carceri liberando fior di delinquenti.

– A difendere tutti i difetti dell’Unione europea, difetti che ci costano sangue.

– A difendere gli studenti asini.

– A difendere gli impiegati pubblici fancazzisti.

Insomma, in poche parole , a difendere la minoranza dannosa per il paese. Addirittura a favorire quelli che loro hanno sempre detestato: i capitalisti. E, in particolare, le banche. In questi giorni  e non solo in questi giorni, difendono ministri palesemente incapaci e Presidente del Senato e della Camera uno più disastroso dell’altro. Sono persone, quelli che ho citato, che se dovessero tentare di guadagnarsi uno straccio di stipendio in una qualsiasi azienda privata, sarebbero , in tempi brevi, cacciati a pedate. Oltretutto dimostrano anche un’arroganza da primato, loro ed i radical scic al seguito. Facciamo due esempi, pescati proprio uno tra i “padroni” e uno tra i “servi”.

Banca d’Italia. Vi confesso che non ho ancora capito se la Banca d’Italia sia dei cittadini o delle banche private, perché nel primo caso non vedo proprio perché dobbiamo andare a finanziare dei privati che si fanno gli affari loro. Quello che è certo che in tutta questa faccenda hanno espresso più frottole che parole. Da ultimo interviene donna Prassede-Boldrini che col suo solito sussiego toglie drasticamente la parola all’opposizione, alla faccia della democrazia. E si indigna pure!

Ed ora ecco l’esempio di un tipico leccapiedi: Daria Bignardi. Nella trasmissione “Invasioni barbariche” intervista un grillino. Tutto normale sino a che , ad un certo punto , non sapendo come controbatterlo tira fuori la celebre frase : “ Ma lei non si vergogna di avere un padre fascista?”. Il tizi , dalla lingua più pronta della sua risponde quello che avrei risposto anch’io: “ Ma lei non si vergogna di avere uno suocero assassino?”. Apriti cielo! Il  coro dei corifei del PC-PD si indigna perché non si risponde così ad una benemerita. Tra parentesi la benemerita è di famiglia tipicamente fascista , proprio perché ha tifato per il Duce, come il premio Nobel Dario Fo che è passato con scarsa eleganza da rastrellatore di partigiani a ultrasinistro e come, perfino, il poco amato Presidente della Repubblica, campione del GUF.

Alla fine, ragazzi, l’intera squadra dei radical-intellettual-sinistri, ci ha proprio rotto le palle!

Print Friendly, PDF & Email

Recent Posts

11 Comments

  1. Amedeo says:

    La presidente della Camera, se gli italiani avessero conosciuto prima le sue preferenze per gli zingari, non sarebbe mai stata eletta, ma ormai, anche i concorsi sono truccati, le nomine delle donne in politica, avvengono solo passando dalle Camere da letto dei segretari dei partiti.
    Quella donna gli italiani la vedono bene solo nella camera da letto. Voleva abolire anche miss Italia, un concorso che da ancora la possibilità a qualche ragazza di sognare e cambiare vita in modo onesto, ma lei non è abituata a farsi scegliere nei concorsi, li vuole abolire.

  2. Amedeo says:

    La presidente della Camera, se gli italiani avessero conosciuto prima le sue preferenze per gli zingari, non sarebbe mai stata eletta, ma ormai, anche i concorsi sono truccati, le nomine delle donne in politica, avvengono solo passando dalle Camere da letto dei segretari dei partiti.
    Gli italiani la vedono bene solo nella camera da letto. Voleva abolire anche miss Italia, un concorso che da ancora la possibilità a qualche ragazza di sognare e cambiare vita in modo onesto, ma lei non è abituata a farsi scegliere nei concorsi, li vuole abolire.

  3. Malgher says:

    Nella mia vita
    Ho visto comunisti battersi per un mondo di eguali (sic).
    Ho visto comunisti schierarsi contro l’emigrazione, sia all’estero sia verso il cosiddetto nord italiota, nel nome del rispetto delle radici e di una più equa distribuzione della ricchezza sul territorio.
    Ho visto comunisti esaltare ed esaltarsi per l’intervento dell’URSS , sia in Ungheria (1956) sia in Cecoslovacchia (1968).
    Ho visto comunisti sputare sulla bandiera italiana nel nome di un mondo unico e cantare l’internazionale nel nome dell’abbattimento delle frontiere nazionali (definite barriere).
    Ho visto comunisti difendere Tito quando obbligò oltre 250.000 istriani ad andarsene dalla loro terra e negare ad ogni piè sospinto le persecuzioni.
    Ho visto comunisti firmare, negli anni 80, il trattato di Osimo che sanciva “nulla a pretendere per il futuro di quelle terre” e rappresentarlo come una conquista.
    Ho visto i capi del comunismo, che avevano casa in Sardegna, andare a passare le ferie in Crimea, perché questo era “comunista”.
    Ho visto comunisti divertirsi sugli yacht dei “capitalisti” e che dichiaravano di essere stufi di essere considerati quelli “con le pezze al culo”.
    Ho visto comunisti scagliarsi contro il capitalismo imperialista e mondialista, contro la finanza in generale e il consumismo fine a sé stesso; e vedo oggi comunisti predicare l’esatto contrario.
    Ho visto comunisti predicare con forza la salvaguardia del posto di lavoro annunciando che se su 1.000 posti ne avessero salvati 100 quella era una conquista (alla faccia degli altri 900).
    Ho visto sindacalisti comunisti sostenere, e ci mancherebbe altro, che i lavoratori DEVONO essere assunti regolarmente dal datore di lavoro e poi fare lavorare IN NERO presso le associazioni sindacali un fottio di persone.
    Ho visto comunisti appropriarsi di banche e assicurazioni come un qualunque capitalista e sostenere che era cosa buona e giusta (“abbiamo una banca”).
    Ho visto comunisti che nel controllare una banca, la più antica del mondo il MPS, attraverso una “fondazione” legata e controllata a filo doppio dal partito, sono riusciti a mandarla a puttane
    Ho visto comunisti rifondarsi, fondersi, sciogliersi e trasformarsi: passare dal PCI al PDS ai DS ed arrivare al PD.
    Ho visto e sto vedendo comunisti non rendersi conto che il loro partito è in mano a vecchi e nuovi democristianoni: PD = Partito Democristiano.
    Ho visto comunisti associare al loro servizio pseudo intellettuali voltagabbana e nullafacenti.
    Ho visto comunisti piangere per essere andati in pensione con soli 5.500 euro al mese e dopo soli vent’anni di fasullo lavoro.
    Ho visto comunisti prendere per i fondelli milioni di altri comunisti che ci credevano e li stanno ancora ad ascoltare.
    Ho visto comunisti che non avrei mai voluto vedere …..

  4. lucano says:

    HA DIMENTICATO DI SCRIVERE DELL’ESERCITO FATTO TUTTO DI MERIDIONALI… LA VERA FISSA DI LOMBARDI CERRI

    • lombardi-cerri says:

      Lucano,
      dimostri che non è vero che la stragrande di burocrati, esercito, polizia e carabinieri NON sono meridionali e allora dichiarerò pubblicamente di essere fissato.
      Nel frattempo segua un corso al livello di ” non è mai troppo tardi” per “logica” e, sopratutto, per “lingua italiana”

  5. Giacomo says:

    fino a poco tempo fa ho sempre combattuto quell’idea dei leghisti (razzisti, ignoranti, fascisti, estremisti), però guardando ai militanti di oggi e alle linee guida del partito, posso tranquillamente dire che oggi è cosi (purtroppo)

    • El Doge says:

      Io Invece ho sempre combattuto, gli Itaglioni pecoroni che continiuano a farsi prendere per il Naso da parassiti, mantenuti, terroni , Veri Ladri…fannulloni di stato, i piangi e fotti i.taglioni…e i personaggi che parlano di razzimo e FREGANO il prossimo, i finti buoni che abbiamo MANTENUTO per anni…questi sono i VERI Razzisti delinquenti e Pericolosi IPOCRITI!!!!…e questi sono sopratutto gli ex PCI, PDI PD e tante altre sigle di FALSI e Ladri I-taglioni!!!

  6. Gianfrancesco says:

    ottimo articolo!

  7. Paolo says:

    Beh al governo lecca ci stava Berluska scappato
    Per cause personali, ora ci sta l’erede Alfano
    pd pc pdl Ncd sono la stessa cosa solo che catturano voti
    Da recipienti diversi, in quanto la vecchia lega era uguale
    A sopra , spero il nuovo corso della lega sia migliore

  8. eridanio says:

    La politica è accattonaggio d’anime immature o putride.
    La politica, come la religione, fornisce lenimento virtuale a problemi reali.
    E’ per quello che per far strada devono mischiarsi ed imparare l’una dall’altra l’arte del camuffamento dei problemi reali per poter fornire virtuali soluzioni.
    La spiritualità è un’altra cosa.
    La politica è basata sulla menzogna come mezzo sistematico. Il fine della politica è curare i propri interessi manovrando quelli della comunità disgraziata e fessa. Se il prodotto dell’azione politica non migliorasse la vita del politico chi se ne occuperebbe?
    Il problema non è che ognuno possa migliorare se stesso e non è nemmeno il nostro benessere dipenda direttamente da come serviamo gli altri. Il problema è che qualsiasi sistema disegnato dall’ordine spontaneo come dalla natura è condizionato e connotato grazie ai LIMITI naturali o fisici entro i quali è consentito lo sviluppo.
    Il politico (qualsiasi) è particolarmente caratterizzato per non avere chiari LIMITI e riconoscibile RESPONSABILITA’.
    Sinistri, destri, centrali, dritti od obliqui, miscelati o puri, han proprio rotto le palle.
    Non ne abbiamo bisogno basta capire che non servono a nulla che non possa essere organizzato in proprio dai reali portatori di interesse nel rispetto della proprietà altrui ed ai principi generali del diritto.
    Scuola
    Sanità
    Opere
    Difesa
    Giustizia
    costerebbero una frazione rispetto ad oggi.
    Chi pensa che lo stato sia il modo più efficiente per organizzare la vita in società è strettamente imparentato con chi pensava che senza schiavi non si potesse coltivare il cotone.
    Come avrete capito il problema non è, ora come all’ora, il cotone o i servizi.

  9. marco svel says:

    Bellissimo articolo! La CULtura infatti in questo ridicolo paese é una prerogativa delle menti dei comunisti…ops volevo dire degli elettori del civilissimo pd… Tutti gli altri sono degli scimpanzé che vanno rieducati nei gulag mediatici di rai 2 3 o la 7…

Leave a Comment