La tv svizzera: beffe e segreti sull’annessione lombarda

di STEFANIA PIAZZOlch9

Lombardia in Svizzera, annessione realistica? La petizione internet e il sogno di una “nuova Svizzera” è realtà, finzione, fantapolitica? Una Silicon Valley nel cuore dell’Europa da Bellinzona a Milano, una potenza mondiale dei servizi e dell’economia… Una dotazione nuova di territorio con un pil da mille miliardi di euro, 17 milioni di abitanti.
Il nuovo confine elvetico più a sud sarebbe a Guardamiglio, sul Po? Un giallo o una cosa seria tra immaginazione, veti politici, capitali, banche d’affari e il governo Berlusconi che tratta assieme alla Lega, a Tremonti, Frattini e Letta con emissari elvetici come Andrea Zuercher, ex funzionario del dipartimento affari esteri e Marco Borradori, ex membro del consiglio di Stato…? Fu Goldman Sachs a frenare l’annessione?
Per non cadere in errore ma raccontare alla Bertoldo, confessando con ironia, c’ha pensato la televisione della Svizzera italiana attraverso il suo ultimo gioiello internet, il canale www.tvsvizzera.it.
E, sempre alla Bertoldo, ecco in onda e reperibile da lunedì 7 luglio scorso la docu-fiction “Operazione Lombardia”, del regista Fulvio Bernasconi. “Una trattativa – spiega il canale tematico in lingua italiana – che avrebbe preso le mosse il 26 marzo 2012 a Biasca, quando in una conferenza stampa il ministro della difesa Ueli Maurer ha dichiarato:
“Annettere la Lombardia per noi non sarebbe un problema. La Lombardia rappresenta circa il 90% del totale di tutti gli scambi commerciali con il nostro paese”.

lch10lch6
La dichiarazione del consigliere federale UDC sembra una provocazione, ma il giorno dopo due esponenti di spicco delle Lega Nord, Roberto Maroni e Matteo Salvini, rilanciano e lanciano una petizione per far passare la Lombardia nella Confederazione. In poche ore sono raccolte migliaia di firme. Una coincidenza? In realtà, dietro questi due avvenimenti passati quasi inosservati potrebbe nascondersi una delle più grandi manovre politiche del dopoguerra: l’annessione della Lombardia alla Svizzera.
Il film non mancherà di suscitare sorpresa (è una finzione!) e offrire spunti di discussione, ma soprattutto è un tentativo di aprire una discussione sulle regole e i limiti del giornalismo”.
E anche di più, aggiungiamo noi. Sui limiti della politica e su tutto ciò che non si può dire. Tra gli intervistati, Giulio Tremonti, Gad Lerner. “Non tutto quello che avete visto – si legge sul finale – è falso”.
Per la visione: http://www.tvsvizzera.it/attualita/Operazione-Lombardia-1362715.html

 

Print Friendly, PDF & Email

Recent Posts

Leave a Comment