Quotidiano Libero in crisi. I giornalisti: ricavi da vendite in calo, tagli a stipendi. Ma editore trova fondi per Feltri

liberoL’assemblea dei giornalisti di “Libero” esprime amarezza e forte preoccupazione per le mosse dell’azienda che, dopo aver chiesto l’ennesimo sacrificio alla redazione, ha deciso di investire, in tutto o in parte, i risparmi ottenuti per avvalersi di una nuova risorsa.
«Dal 2012 – scrivono i giornalisti che a metà aprile sono entrati nel quinto anno di contratto di solidarietà – l’azienda ripete al comitato di redazione lo stesso discorso sulla necessità di ripianare le perdite di bilancio riducendo il costo del lavoro: i ricavi da copie e raccolta pubblicitaria continuano a calare e quindi bisogna tagliare gli stipendi dei giornalisti che sono stati “invitati” anche a smaltire celermente le ferie per non appesantire i conti. Dopo aver discusso e trattato, anche al tavolo sindacale nazionale, la redazione ha sempre mostrato grande senso di responsabilità accogliendo buona parte delle richieste. Soprattutto l’ultima vertenza, poi, è stata molto dura e serrata. La normativa che regola la solidarietà è cambiata e nonostante la percentuale applicata ai giornalisti di “Libero” si sia ridotta, il taglio alle loro buste paga è aumentato. Proprio per questo ora la redazione si sente presa in giro».
Da inizio maggio, due settimane dopo la partenza della nuova solidarietà, “Libero” si avvale, inoltre, di una nuova prestigiosa firma. «Nulla da dire – precisa la nota dell’assemblea dei redattori – sul valore di Vittorio Feltri che ha fondato questo giornale, ma Cdr e assemblea restano basiti su modalità e costi dell’operazione. Perché non è stato detto nulla durante la trattativa per la solidarietà? Perché non si riesce a sapere quale parte del taglio agli stipendi dei giornalisti è servita per finanziarla? Tutto ciò vuol dire che i conti vanno meglio e quindi si può anche rinunciare agli ammortizzatori sociali?»
Tutti quesiti ai quali Cdr e assemblea di redazione chiedono di avere risposte dall’azienda.

 http://www.fnsi.it/Contenuti/Content.asp?AKey=18377

Print Friendly

Recent Posts

4 Comments

  1. Ric says:

    Si salvi chi può!
    Se siamo in guerra , la guerra è persa ; perciò guai ai vinti !
    Ma come , dove è finito il valore dell’intangibile , intelligenza , capacità, orgoglio e preparazione ?
    Semplice , nelle mal riposte concezioni per le quali si è abboccato pensando fossero finiti i sacrifici , il dovere , l’obbligo di rispettare la parola data , l’onere e l’onore dell’onestà . Ecco servita l’illusione da mondo dei balocchi somatizzata ed ideologizzata , sguardo dalla serratura demonizzando debolezze ritenute altrui ma coltivando pretese d’immunitá per i propri egoismi come quinta essenza del diritto . Come in un maremoto i flutti dell’umana mediocritá arrivano al cielo ; tribuni del niente ma pagati senza legittimazione , senza l’etica ed il bisogno di confutare in prima persona ,ablando e griffando di vite altrui a gamba tesa sul convitato di pietra nominale , agnello sacrificale dei presunti albi professionali sic.
    Ora c’è tanta merce invenduta che , senza essere ritirata dal calderone succhiasangue della tassazione , mette a nudo che i previlegi non son per tutti , come del resto capita regolarmente ai trombati di ogni genere . Nella ritirata della sacca del Don i soldati italiani cercavano invano di aggrapparsi ai camion tedeschi per salvarsi da morte sicura , illudendosi nel ritenere alleati i crucchi che , invece , con le baionette tagliavano le mani a coloro che tentavano di aggrapparsi alle sponde dei loro camion .
    Gli ismi del novecento e le eredità della storia ci lasciano certezze di spietatezza e crudeltá , predicate naturalmente sempre in nome di afflati romantici : nazional-socialismo –comunismo-uguaglianza-fraternità-libertà-pace-etc.
    Ogni scriba è al servizio di un principe preservante un interesse che preservi se stesso ; gli usurpatori di stato sono padroni dello stato e tutelano modalità e previlegi di “sistema” con leggi e norme, naturalmente per i vinti .
    In codesta logica ravvisate rapporto di relazione libera ? Ravvisate per caso forme di reciprocità da avvallare con contrattazioni di equilibrate garanzie esistenziali tra parti e soggetti con legittimante dignità?
    È di nuovo pronto l’oppio per i popoli del modernismo , avendo , il benessere per tutti , terminato le proprie scorte .

  2. lombardi-cerri says:

    Forse questi tagli saranno anche , almeno in parte,necessari, ma la cosa fondamentale di cui non vogliono parlare ( o non lo sanno fare) è la riorganizzazione dell Stato su basi serie:

  3. giancarlo says:

    Mi dispiace per i giornalisti di LIBERO, ma non sono i soli a dover subire tagli ai propri stipendi.
    L’andazzo generale è proprio questo. Tagliare diritti e stipendi.
    Invece di doverlo fare tramite il governo ( come accade in Grecia) qui da noi si è preferito scegliere strade tortuose e traverse per arrivare allo stesso scopo. Diminuire i diritti e gli stipendi.
    Già a parlare di stipendi sembra di essere ricchi.
    Anche ai miei due figlioli è accaduto proprio un mese fa lo stesso andazzo.
    Dobbiamo ridurre i costi generali e la prima voce sono gli stipendi. Se volete lavorare ancora per noi dovete accettare queste nuove condizioni. O così o pomì !! Cioè o mangiare sta minetra o saltare la finestra.
    Hanno accettato ripromettendosi di iniziare a carcari un nuovo lavoro. Se non riusciranno a recuperare quanto gli hanno decurtato, tutte e due mi hanno detto che non staranno qui in italia a soffrire e se ne andranno dove gli offriranno un lavoro dignitoso e remunerato il giusto.
    Ecco, quando sento gente o il governo parlare di ripresa o le cose stanno migliorando…….rido per non piangere. Qui tra qualche anno saremo nel deserto e tra qualche mese vedremo se l’economia invece di migliorare non peggiorerà. Se le imprese tendono a diminuire gli stipendi c’è qualcuno che mi può dire come potrà l’economia migliorare ??
    Se poi toccheranno anche le pensioni in essere….(cosa peraltro in discussione in europa) le cose potranno migliorare ????? Buffoni, bugiardi, falsi e faccia di bronzo come fate a continuare a buttare ” mer…” in faccia agli italioti e poi dirgli che è profumata ????
    WSM

  4. Gianfranco says:

    Qualcuno potrebbe dirmi se e quale regia occulta sta dietro a tutte queste cose a favore dell’invasione dei migranti ?

Leave a Comment