Quel Corano che va letto per fermare lo ius soli…

coranodi MARCELLO RICCI
 
“ Mostrami pure ciò che Maometto ha portato di nuovo, e vi troverai soltanto delle cose cattive e disumane, come la sua direttiva di diffondere per mezzo della spada la fede che egli predicava  “ ( Manuele il Paleologo )         
Si ha il dubbio che questa citazione abbia ridotto Benedetto XVI al rango di  Papa emerito. Gli è succeduto il gesuita Bergoglio il cui ruolo potrebbe essere quello di seppellire   Santa Romana Chiesa.    Sarebbe esercizio di pura presunzione, entrare nei delicati e complessi equilibri vaticani, ma di certo la difesa di Cristo è affidata alla Divina Provvidenza.                                                                                  
 Magdi Cristiano Allam, islamico convertito e riconvertito ha detto:
“Il Corano non bisogna bruciarlo, bisogna leggerlo.”

 Del “Libro” (Corano) esistono in italiano cinque edizioni che non hanno particolari differenze. E’ vero che i più dotti raccomandano di leggerlo in edizione e lingua araba, ma questo obbiettivamente, presenta difficoltà. La sua lettura rivela un testo che contrasta nettamente con la Costituzione e il Diritto dell’Italia. Si deve tener conto che detto Libro, non è interpretabile, aggiornabile e adeguabile al tempo che scorre. Non   è possibile interpretarlo,  infatti  nella Sura 18; Versetto 27 è scritto: “Recita dunque ciò che ti è stato rivelato del Libro del tuo Signore. Nessuno può cambiare le Sue parole e non troverai, all’infuori di Lui, alcun rifugio.” Ciò assodato è evidente che ordinamento dello stato, giustizia, scuola, religione sono un unicum e ogni interpretazione è vietata. Non esiste la libertà e possibilità di professare altre religioni per cui a cristiani e ebrei non resta che convertirsi o morire.
In sintesi il Corano deve essere seguito alla lettera. E’ proibita e punita ogni interpretazione.
Non c’è  separazione tra Stato e religione,  non ammette altre religioni, esclude l’autodeterminazione personale in ambito religioso, sessuale e familiare, la parità giuridica, nega l’eguaglianza tra uomo e donna, consente la schiavitù,  le pene corporali  e anche la pena di morte.
In Italia, secondo il vigente Ordinamento giuridico, l’islam  non dovrebbe avere il diritto di essere praticato e manifestato e neppure  come insegnamento.
Ciò premesso le stragi fatte dagli islamici sono coerenti con i dettami del Corano e chi le attua è un credente e non un criminale.
CHI AVRA’ IL CORAGGIO DI DIRE CHE IL CORANO E’ UN TESTO CRIMINALE?
NOTE CRITICHE:
Il termine “libertà”, non appare nelle cinque edizioni del Corano citate.
Una osservazione di merito sempre basata sul rispetto della regola coranica di esegesi letterale: nonostante il granitico monoteismo islamico, nel Corano si ammette la esistenza di più dei : Sura 23;14 e Sura 37;125 = dove Allah è definito “il migliore dei creatori”. Traduzione identica in tutte e cinque le versioni del Corano esaminate. Secondo il Corano esistono più dei. Un’arma efficace per interdire la islamizzazione e fare crollare la mole islamica, è la analisi critica del suo “testo sacro”.
Testo Corano
Sintesi TEMATICA / OGGETTO
[ Sura N°; Versetti N° ]            
in MAIUSCOLO la ( SINTESI ESEGETICA )
in corsivo il Testo letterale disponibile / reperito
xx : numero di reiterazioni trovate in Testo
la DISCRIMINAZIONE la OPPRESSIONE e SCHIAVITU’ delle DONNE
(LA RELIGIONE ISLAMICA STABILISCE CHE LA DONNA È “PER NATURA” INFERIORE ALL’UOMO.) [2;228]-[4;34]
(LA RELIGIONE ISLAMICA DISPONE CHE LE DONNE ABBIANO METÀ DEI DIRITTI DEGLI UOMINI:)
[4;11] – nell’eredità [2;282] – nelle testimonianze pubbliche
(UN UOMO PUÒ DIVORZIARE DALLA MOGLIE, RISPOSARLA E DIVORZIARE NUOVAMENTE. NON VICEVERSA.)
[2;229] “Il ripudio v’è concesso due volte.”.
[4;24,25] – … le schiave che possedete.
Gli INSULTI
associatori(26), politeisti(13)    = 39 VOLTE
stregone(4), mago(8)        = 12 VOLTE
démone                = 5 VOLTE

bestie (da odiare)        = 4 VOLTE
scimmie                = 3 VOLTE
infedeli                = 2 VOLTE
pazzo                    = 2 VOLTE
onagri                = 1 VOLTA
bastardo                = 1 VOLTA
porci                    = 1 VOLTA
La ISTIGAZIONE alla VIOLENZA
[4;15] (IMPRIGIONARE LE DONNE FINO ALLA LORO MORTE)
[4;34] (PICCHIARE LE DONNE)
[8;12] Getterò il terrore nei cuori dei miscredenti: colpiteli tra capo e collo, colpiteli su tutte le falangi!
[9;5] …uccidete questi associatori ovunque li incontriate, catturateli, assediateli e tendete loro agguati.

[9;38,39] «Lanciatevi [in campo] per la causa di Allah», Se non vi lancerete nella lotta, vi castigherà con doloroso castigo…
[24;2] Flagellate la fornicatrice e il fornicatore, ciascuno con cento colpi di frusta…e non vi impietosite…e che un gruppo di credenti sia presente alla punizione.
[68;16] marchieremo nel grugno…
castigo                = QUASI IN TUTTE LE PAGINE
fuoco (BRUCIARE, INFERNO)    = OLTRE 100 VOLTE
morte                    = 65 VOLTE
paura(19), terrore(8)        = 27 VOLTE
lotta, lottare            = OLTRE 25 VOLTE
maledetti(15), maledetto(9)    = 24 VOLTE
forza                    = OLTRE 20 VOLTE
combattere                = 20 VOLTE
odio                    = 13 VOLTE
punizione, punire            = 12 VOLTE
durezza                = 10 VOLTE
guerra                = 9 VOLTE
prigione                = 9 VOLTE
uccidere                = 6 VOLTE
distruggere                = 5 VOLTE
annegare                = 5 VOLTE
violenza                = 4 VOLTE
tagliare mani e piedi        = 3 VOLTE
lamento, lamenti            = 3 VOLTE
agguati                = 2 VOLTE
spada                    = 1 VOLTA
coltello                = 1 VOLTA
la ISTIGAZIONE alla MENZOGNA
[16;106] Quanto a chi rinnega Allah dopo aver creduto
-eccetto colui che ne sia costretto, mantenendo serenamente la fede in cuore-
Le MINACCE di VIOLENZE ai NON MUSULMANI
[2;88]-[48;6] Allah ha maledetto i miscredenti e i (POLITEISTI) e preparato per loro l’inferno.

[2;121] Coloro che lo rinnegano sono quelli che si perderanno.
[2;190] Combattete per la causa di Allah contro coloro che
vi combattono, ma senza eccessi, ché Allah non ama coloro che eccedono.
[2;191] Uccideteli ovunque li incontriate, e scacciateli
da dove vi hanno scacciati:la persecuzione è peggiore dell’omicidio. Ma non attaccateli vicino alla Santa Moschea, fino a che essi non vi abbiano aggredito. Se vi assalgono, uccideteli.

[2;193] Combatteteli finché non ci sia più persecuzione e il culto sia [reso solo] ad Allah.
[3;151] Getteremo lo sgomento (TERRORE) nei cuori dei miscredenti…. Il Fuoco sarà il loro rifugio. Sarà atroce l’asilo degli empi.
[4;101] Quando siete in viaggio … ,i miscredenti sono per voi
un nemico manifesto.
[5;17,51] O voi che credete! Non abbiate amici tra gli Ebrei ed i Cristiani.
[9;29] Combattete coloro che non credono (ATEI) in Allah…che non vietano quello che Allah e il Suo Messaggero hanno vietato, e quelli, tra la gente della Scrittura, che non scelgono la religione della verità, finché non versino umilmente il tributo, e siano soggiogati.
[16;106] (GLI APOSTATI) su di loro è la collera di Allah e avranno un castigo terribile.
[33;64] In verità Allah ha maledetto i miscredenti ed ha preparato
per loro la Fiamma,
[33;65] affinché vi rimangano in perpetuo, senza trovare né protettore

né ausilio.
[33;66] Il Giorno in cui i loro volti saranno rivoltati nel Fuoco, diranno:
«Ahinoi, ah, se avessimo obbedito ad Allah, se avessimo obbedito al Messaggero!»
[45;7]-[45;8] Guai ad ogni bugiardo peccatore, che ode recitare davanti a sé i versetti di Allah, ma insiste…come se non li avesse affatto uditi! Annunciagli dunque un doloroso castigo.
[59;7] In verità Allah è severo nel castigo.
[74;2] alzati e ammonisci,
[74;19] Maledetto!
[74;20] Maledetto! (= SIA UCCISO!) (IL MISCREDENTE)
La POLIGAMIA
[65;4,5]… il periodo di attesa (DOPO IL RIPUDIO, PER SPOSARE ALTRE.) sarà di tre

mesi … anche per quelle che non hanno ancora le mestruazioni.
Print Friendly

Recent Posts

3 Comments

  1. Ric says:

    Incominciamo col dire che uno stato di diritto deve salvaguardare se stesso , avendo come costituzione la libertà individuale inalienabile ; pertanto difformità che alterino detto principio non devono essere tollerate pena la dissoluzione del principio condiviso . Oggi il popolo è espropriato del diritto di legittimazione alla libertà.
    Se la ricostituzione del partito fascista , nazista, sono reati , anche per quello comunista dovrebbe esserlo ; figuriamoci se uno stato laico debba sottostare agli oppiacei religiosi , men che meno se di natura violenta come l’islam !
    Le religioni , eccetto casi sporadici di accertata santità, bontá , pace e amore ,(vedi la figura di Gesù,Gandhi) , naturalmente sempre osteggiati dal potere temporale istituzionale , hanno rappresentato l’istanza dell’ambiguitá , rifugio d’ irrisolta pulsione di morte ( vedi Caino ) ,attraverso assoluzione sacrificando il” culo” della vittima .
    È ciò che ispirava il divin Maometto , rancore , cacciato dalla Mecca , non per essere un eremita pacifico .Forme orgiastiche della mente , più spiegazione in psichiatria , nelle dinamiche di psicosi , nevrosi , sensi di colpa , frustrazione etc. , schizofrenia , allucinazioni ed alterazioni distruttive , repressioni sessuali e castrazioni al seguito ( cioè soffocamento del bene della vita) , un impero sadico retaggio dell’ignoranza e della tirannide dell’impulso che NON DEVE AVERE LEGITTIMAZIONE DI SORTA ATTRAVERSO SUBDOLI BUONI UFFIZI DEI CAVALLI DI TROIA DELLE RELIGIONI .
    AL CONTRARIO , ANNOVERO NELLE PATOLOGIE , E COME TALI DEBELLATE ATTRAVERSO PROCEDURE DI PREVENZIONE .
    Quali crimini contro l’umanitá sono stati perpetrati in nome o per conto di avvalli divinatori ? Tutti . In ogni epoca ; si salda il potere temporale della chiesa , col potere catto comunista dei governi , delle banche e delle finanze mondiali , Islam e terrore come intimidatorio corroborante .
    Papa Francesco e la chiesa del Vaticano , è da parecchio tempo che , grazie alla reale evoluzione di tanti esseri umani maturati nell’equilibrio consapevole tra scienza e spiritualitá , (cioè il laico) , pur con il ristoro dell’8 per mille , tuttavia non dispongono più del fascino attrattivo sulle pecorelle da tosare , non dispongono più del fascinoso inferno , del peccato , della scomunica ( che per altro i veri cattivoni se ne impippano !!,) in tal caso un millenario e siffatto potere parassita , non rassegna tanto allegramente le dimissioni neppure si dá pace sulle risicate e sempre meno efficaci vocazioni sacerdotali : come non trovare rifugio e simbiosi mutualistica nell’altra ideologia ancora inspiegabilmente rimasta in latenza come il comunismo ?
    Reclutamento di fedeli e di consenso , questo è il dogma ! Questo il vulnus , la dicotomia , la certezza : inaudito ! Moschee , Oratori bordello di accoglienze inter religiose sic., imam a predicare sugli altari delle chiese , ius soli .
    SE NON ESISTE più LO STATO DI DIRITTO non esistiamo nemmeno noi !
    Allora con orgoglio urge , contro tutte queste tirannidi , intimare ALT ! “Questa è casa nostra , fuori tutti dalle palle .

    • caterina says:

      beh, non mi sembra che la chiesa cattolica si sia dedicata a tosare le pecorelle, perché mi risulta che si è enormemente arricchita grazie esclusivamente a liberalità per il prestigio che chi offriva e si prodigava nel far costruire chiese e tutto quel che di opere d’arte contengono senza dubbio si procurava, comprese ovvie alleanze, oltre che gloria in terra e in cielo… ecco, la differenza è tutta qui! anche oggi: dona chi vuole e non si trova una tassa aggiuntiva su bollette di luce e gas e su tutto quello che compriamo per vivere…
      Almeno questo lo dobbiamo riconoscere… e non è insignificante! Se poi per una messa o un matrimonio in chiesa ci è richiesto un obolo, non vedo perché sia scorretto se non altro perché anche i preti devono vivere e comunque se li vogliamo escludere dalla nostra vita dipende da noi…
      Se disturba chi ce la su con la chiesa per partito preso, è affare suo… a me la cura e il buono stato dei luoghi di culto non vedo perché non debbano essere a carico di chi ci tiene…

      • Ric says:

        Ringrazio , sua considerazione di buon senso condivisibile ;
        la preghiera , la fede come dono illuminante e contaminante hanno attinenza con le sensibilitá dello spirito e col bisogno intrinseco dell’imperfetto umano di dare ristoro al mistero totalizzante e spietato della morte , in un contesto non animale ma pensante .
        Coloro che possiedono solo due “ingranaggi” vivono felici e non si pongono ansietà di trascendenza ; coloro che possiedono tutto anche il superfluo hanno una concezione fasulla dell’esistenza che li illude di immortalità, che li rende insensibili , egoisti , arroganti e stupidi . In ogni caso mancanti di empatia ed equilibrio .
        L’evoluzione della specie , concorrente a svelare le dinamiche della scienza , produce un fattore innegabile , armonica osmosi tra spiritualitá e scienza . Nasce così un bisogno di carattere evoluto e valoriale.
        Tutte le forme retrive di antagonismo tra le due istanze sono determinate appunto da speculazione di poteri , caste , usurpatori , falsi profeti , parassiti e affini .
        È a queste speculazioni che facevo riferimento , e all’indottrinamento sfruttando bisogni e paure umane che paradossalmente veicola “il male” al posto del sommo bene .
        Celebrazioni autopoietiche autoreferenziali , implicano fanatismo millantatore , anche perché, alla prova della storia ( Gesù sulla terra come grande religione di pace e non di sopraffazione ) , istituzioni di ogni ordine e grado , hanno ostacolato il suo Vangelo ; avendolo crocifisso hanno mostrato l’esatta misura di come sono gestite le” cose” spirituali qui sulla terra e di come sia strumentale per un “bravo ragazzo “ come Papa Francesco divenire a sua insaputa “l’utile idiota “ per bande del crimine internazionale , traffico di uomini , speculazioni delle finanze che affamano e distruggono l’identitá dei popoli , utilizzando mal riposta concezione su accoglienza , solidarietà , carità cristiana .
        Non sei né buono né furbo se disconosci la realtà a favore di supposto buonismo , se confondi diritto con dovere assolvi il male e condanni il bene, produci un gran casino .
        È confusione , fumo negli occhi , e soprattutto non aiuta a capire , a sviluppare le vere ragioni del cuore che mostrano l’anima dell’uomo , impedendo di vincere egoismi , ragionevole equilibrio tra sacro e profano .
        Se è vero che il mondo è un universo interattivo , per ritrovare se stesso qualcuno ha bisogno del miracolo e altri della prova scientifica ; ciò non è assolutamente in contrasto a patto che non intervenga la mistificazione pro domo sua , potere che perpetua se stesso , sempre !

Leave a Comment